Comunicati stampa

L’Allievo Andrea Piccolo vince il “7° Trofeo Da Moreno – Memorial Bruno Aldegheri”

L’Allievo Andrea Piccolo vince il “7° Trofeo Da Moreno – Memorial Bruno Aldegheri”

Con uno scatto nei ultimi cento metri Andrea Piccolo (Pedale Senaghese) ha vinto oggi a Taino, in provincia di Varese, il 7° Trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri a.m. per allievi organizzato dalla Cycling Sport Promotion. Piccolo ha preceduto Nicola Plebani (Team Giorgi) con il quale ha diviso le fatiche e le emozioni di una lunghissima fuga che i due hanno portato a termine con un 1’42” di vantaggio sul gruppo, regolato negli ultimi metri da Alessandro Baroni (Equipe Corbettese)

Con la gara allievi si è conclusa la splendida “Due giorni di ciclismo a Taino” che ha visto protagonisti corridori under 23, juniores e allievi. Taino si conferma sempre più la piccola capitale del ciclismo varesino grazie alla passione dei suoi abitanti ed al “Tainenberg”, lo strappo acciottolato che non può mancare nelle uscite di tutti i ciclisti che vivono in zona: “Siamo felicissimi del riscontro che c’è stato qui a Taino per questa Due Giorni – ha commentato Stefano Ghiringhelli, sindaco di Taino – tanta gente ha raggiunto il nostro paese che si è prestato con gioia ad allestire un palcoscenico importante come quello realizzato da Mario Minervino e dalla Cycling Sport Promotion”. Entusiasta anche Andrea Covi, “anima del ciclismo a Taino” e papà di Alessandro Covi, secondo nella gara degli under 23 di sabato.

A Taino, quando Alessandro, è spuntato in fondo al paese e sembrava potesse vincere, c’è stato un boato da curva, tanto che subito è nata l’idea di una “curva Covi” da organizzare nelle prossime gare: “A dire la verità sono stato molto contento soprattutto dei bambini che sono venuti al parco a provare ad andare in bicicletta – ha sottolineato Andrea Covi – I bambini sono stati così contenti che giovedì si ritroveranno per il primo allenamento”. Ecco già la prima, vera e tangibile eredità della splendida “Due Giorni Ciclistica di Taino 2017. Una sintesi di 30 minuti delle tre gare del week end di Taino sarà trasmessa martedì 2 maggio, alle ore 20.30 sulla piattaforma PMGSPORT (www.pmgsport.it). (Foto di Flaviano Ossola)

Ordine d’arrivo 7° Trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri a.m.:
1) Andrea Piccolo (Pesale Senaghese) km 66,6 in 1h42’54” media km/h 38,834
2) Nicola Plebani (Team Giorgi)
3) Alessandro Baroni (Equipe Corbettese) a 1‘42”
4) Vittorio Degiuli (Bustese Olonia)
5) Christian Bagatin (Orinese) a 2’01”
6) Andrea D’Amato (Team Giorgi)
7) Alessandro Motta (Molinello Servetto)
8) Lorenzo Gobbo (Pedale Senaghese)
9) Federico Arioli (Molinello Servetto)
10) Francesco Vergobbi (Remo Calzolari Da Moreno)

Il “7° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario” allo Juniores Andrea Bagioli

Il “7° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario” allo Juniores Andrea Bagioli

Andrea Bagioli (Canturino 1902) ha vinto oggi a Taino, in provincia di Varese, il 7° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario per juniores organizzato dalla Cycling Sport Promotion nell’ambito della “due Giorni Ciclistica di Taino” che tra sabato e domenica propone ben tre diverse competizioni; under 23, juniores e allievi. Bagioli ha battuto la numerosa ed agguerrita concorrenza, composta da 154 avversari di ben 21 squadre, con uno scatto sulla salita conclusiva per Taino. Il vincitore ha preceduto tutto il gruppo di una manciata di secondi. In precedenza la gara aveva visto la bellissima azione di Marco Plebani (TeamGiorgi) e Michele Valtunini (Team Giorgi), in fuga per circa 40 chilometri. Annullata la fuga dei due, dal gruppo sono usciti in sei prima del ricongiungimento generale, avvenuto a soli cinque chilometri dalla conclusione. Quindi lo scatto decisivo di Bagioli che ha conquistato il successo ed anche il titolo di campione comasco. (Foto di Flaviano Ossola)

Ordine d’arrivo:
1) Andrea Bagioli (Canturino 1902) km 100,5 in 2h30’13” media km/h 40,142
2) Francesco Carollo (Energy Team) a 2”
3) Andrea Barbierato (Energy Team)
4) Luca Coati (Ausonia CSI Pescantina)
5) Karel Vacek (Team Giorgi) a 4”
6) Massimo Muraro (Bustese Olonia)
7) Federico Mascheroni (Energy Team)
8) Luca Rastelli (Cremonese 1891)
9) Andrea Amboni (Capriolo)
10) Marcello Mazzoleni (Team Lvf)

Simone Bevilacqua ha vinto il “Trofeo Corri per la Mamma – Coppa dei Laghi – Trofeo Almar”

Simone Bevilacqua ha vinto il “Trofeo Corri per la Mamma – Coppa dei Laghi – Trofeo Almar”

E’ andato a Simone Bevilacqua (Zalf Euromobil Desiree Fior) il 7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar, per under 23 disputato oggi a Taino, in provincia di Varese. Sul traguardo Bevilacqua ha preceduto Alessandro Covi (Team Colpack) e il russo Aleksandr Vlasov (Viris Maserati). I tre si erano avvantaggiati sul gruppo volando via a trenta chilometri dall’arrivo guadagnando 45 secondi di vantaggio. C’è stata poi la reazione del gruppo che ha quasi raggiunto i tre che hanno fatto appena in tempo a disputare il finale lungo la breve ma intensa salita per l’arrivo. A duecento metri dall’arrivo Bevilacqua ha piegato la resistenza di Covi, corridore nativo di Taino e dunque sostenuto dal pubblico, mentre il russo Vlasov è giunto terzo. Il gruppo è arrivato proprio a ridosso dei primi tre. Campione regionale lombardo under 23 Universitario è Samuele Bianchi (VC Cremonese Guerciotti). Alexander Konychev (Viris Maserati) ha vinto la classifica dei Traguardi Volanti e del Gran Premio della Montagna. Nel pomeriggio diversi bambini hanno partecipato al Kids Day allestito dalla Bottega del Romeo nel parco di Taino. Un’occasione per iniziare ad innamorarsi della bicicletta. Anche se per gioco.

Domani, domenica 30 aprile, sono in programma due corse; al mattino gli juniores, al pomeriggio gli allievi. Gli juniores si contenderanno il 7° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario, valevole quale campionato provinciale comasco. La gara si svolgerà su un circuito di km 17, da ripetere 6 volte per un totale di km 100. Da Taino si raggiungerà Lentate Verbano, Osmate, Cadrezzate, Barza, Cheglio e arrivo a Taino. Passaggio più spettacolare è quello sul “Tainenberg”, lo strappo che caratterizza Taino meta abituale degli allenamenti dei ciclisti della zona. Altro punto particolarmente impegnativo, spettacolare e molto probabilmente decisivo quanto il Tainenberg sarà il Barza; uno “strappo” posizionato a tre chilometri dall’arrivo che potrebbe risultare decisivo per la selezione finale. La gara partirà alle ore 9.00. Saranno 191 i corridori al via. Nel primo pomeriggio sarà la volta degli allievi che avranno il compito di percorrere quattro giri di circuito (nei primi due senza Tainenberg) per un totale di km 60. La partenza per loro è fissata alle ore 14.30. In palio il, valevole quale tappa del Giro della Provincia di Varese. Saranno 114 i corridori alla partenza.

Una sintesi delle tre gare del week end di Taino sarà trasmessa martedì 2 maggio, alle ore 20.30 sulla piattaforma PMGSPORT (www.pmgsport.it) che dal 2008 produce progetti nel settore digitale, televisivo e cinematografico. (Foto di Flaviano Ossola)

Ordine d’arrivo:
1) Simone Bevilacqua (Zalf Euromobil Desiree Fior) km 150,9 in 3h38’12” alla media di 41,494 Km/h
2) Alessandro Covi (Colpack) a 1”
3) Alexsandr Vlasov (Viris Maserati) a 2”
4) Matteo Moschetti (Viris Maserati) a 5”
5) Davide Casarotto (General Store)
6) Mirco Padovan (General Store)
7) Imerio Cima (Viris Maserati)
8) Emanuele Onesti (Team Hopplà)
9) Alessio Brugna (Gallina Colosio)
10) Matteo Trippi (Futura Team)

Domani a Taino (VA) il “Trofeo Almar U23″. Domenica di scena Juniores ed Allievi

Domani a Taino (VA) il “Trofeo Almar U23″. Domenica di scena Juniores ed Allievi

Sono 173 i corridori iscritti al 7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar, per under 23 in programma domani, sabato 29 aprile a Taino, in provincia di Varese: Ventitré squadre tra cui Australia, Russia, Svizzera e Gran Bretagna e tutte le più importanti formazioni italiane saranno dunque al via della competizione, valida anche quale campionato regionale lombardo universitario. Il campionato è indetto dal CUSI Lombardia. Vi parteciperanno corridori iscritti per l’anno accademico 2016-2017: a qualsiasi corso di laurea delle Università Lombarde o Accademia parificata e a qualsiasi Università telematica riconosciuta dal MIUR purché residenti in Lombardia. La gara prenderà avvio alle ore 13.30 e si svolgerà su un circuito di km 17, da ripetere 9 volte per un totale di km 151. Da Taino si raggiungerà Lentate Verbano, Osmate, Cadrezzate, Barza, Cheglio e arrivo a Taino. Ad eccezione della prima tornata ad ogni giro sarà percorso il “Tainenberg” meta abituale degli allenamenti dei ciclisti della zona. Altro punto particolarmente impegnativo, spettacolare e molto probabilmente decisivo quanto il Tainenberg sarà il Barza; uno “strappo” posizionato a tre chilometri dall’arrivo che potrebbe risultare decisivo per la selezione finale.

Domani pomeriggio il Parco di Taino sarà animato da un’interessantissima iniziativa organizzata dalla Bottega del Romeo di Ispra: il Kids Day: “Vieni al parco a provare il ciclocross e le biciclette multiuso della Frog”. Attesi tanti bambini e tante bambine dai sette ai dodici anni. Domenica 30 sono in programma due corse; la prima per juniores, la seconda per allievi. Gli juniores si contenderanno il. La gara si svolgerà sullo stesso circuito degli U23. I giri da compiere saranno sei (senza il Tainenberg al primo giro) per un totale di km 100. La partenza avrà luogo alle ore 9.00. La corsa assegnerà il titolo di campione provinciale comasco; si contano oltre 200 corridori al via.

Nel primo pomeriggio sarà la volta degli allievi che avranno il compito di percorrere quattro giri di circuito (nei primi due senza Tainenberg) per un totale di km 60. La partenza per loro è fissata alle ore 14.30. In palio il, valevole quale tappa del Giro della Provincia di Varese. Circa 100 i corridori che saranno al via. Una sintesi delle tre gare sarà trasmessa martedì 2 maggio, alle ore 20.30 sulla piattaforma PMG SPORT (http://www.pmgsport.it/) che dal 2008 produce progetti nel settore digitale, televisivo e cinematografico. (Foto di Flaviano Ossola)

SABATO 29 Aprile 2017
– 7° Trofeo Corri per la Mamma e Trofeo Giuseppe Giucolsi a.m. – 3A Coppa dei Laghi Trofeo Almar (nazionale U23)
(VALEVOLE COME CAMPIONATO REGIONALE LOMBARDO UNDER 23 UNIVERSITARIO)
La segreteria e la sala stampa di partenza e di arrivo saranno aperte dalle ore 8.30 presso Comune di Taino – Piazza Piero e Gaspare Pajetta
La conferma dei partenti e il ritiro dei numeri di gara presso Comune di Taino dalle ore 9.30 alle 11.15
La riunione dei direttori sportivi, si terrà alle ore 11.30
Presentazione Team: ore 12,00
Partenza: ore 13,30 – Taino
Arrivo: ore 17,00 – Taino
PARCO DI TAINO: Kids Day
“Vieni al parco a provare il ciclocross e le biciclette multiuso della Frog by Romeo”.
Per tutti i bambini e le bambine dai 7 ai 12 anni
A cura della Bottega del Romeo di Ispra
Dalle ore 14.00 alle ore 17.00

DOMENICA 30 Aprile 2017
– 7° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario (juniores)
(VALEVOLE COME CAMPIONATO PROVINCIALE COMASCO)
Partenza: ore 9,00
Arrivo: ore 11,30
– 7° Trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri a.m. (allievi)
(VALEVOLE COME TAPPA GIRO PROVINCIA DI VARESE E CAMPIONATO PROVINCIALE COMASCO)
Partenza: ore 14,30
Arrivo: ore 16,00

Taino (VA) aspetta i 500 corridori che si contenderanno tre importanti trofei

Taino (VA) aspetta i 500 corridori che si contenderanno tre importanti trofei

Sono ventitre le squadre iscritte al 7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar, per under 23, in programma sabato 29 aprile a Taino, in provincia di Varese. La gara sarà valida quale campionato lombardo U23 universitario. Il tracciato di gara si sviluppa su un circuito di km 17 da ripetere 9 volte per un totale di km 151. Da Taino si pedala verso Lentate Verbano, Osmate, Cadrezzate, Barza, Cheglio e arrivo a Taino. Ad eccezione della prima tornata ad ogni giro sarà percorso il “Tainenberg” meta abituale degli allenamenti dei ciclisti della zona. Il via alla gara sarà dato alle ore 13.30. Queste le squadre iscritte: Team Colpack, Zalf Euromobil Désirée Fior, General Store Bottoli Zardini, Viris Maserati Sisal, Delio Gallina Colosio, Cipollini Iseo Rime, Team Palazzago, Gs Gavardo Biesse Carrera Tecmor, Overall Cycling Team, Gerbi, Breganze, Vc Cremonese Guerciotti, Beltrami Tsa Argon 18 Tre Colli, Hopplà Petroli Firenze, Team Idea, Namedsport -Rocket, Futura Team Rosini, Team VVFF, Fly Cycling Team, VC Mendrisio, Zappi’s, Australia, Gazprom. Sabato pomeriggio il Parco di Taino sarà animato da un’interessantissima iniziativa organizzata dalla Bottega del Romeo di Ispra: il Kids Day: “Vieni al parco a provare il ciclocross e le biciclette multiuso della Frog”. Attesi tanti bambini e tante bambine dai sette ai dodici anni.

Domenica 30 sono in programma due corse; la prima per juniores, la seconda per allievi. Gli juniores si contenderanno il 7° trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario. La gara si svolgerà sullo stesso circuito degli U23. I giri da compiere saranno sei (senza il Tainenberg al primo giro) per un totale di km 100. La partenza avrà luogo alle ore 9.00. La corsa assegnerà il titolo di campione provinciale comasco; si contano oltre 200 corridori al via. Nel primo pomeriggio sarà la volta degli allievi che avranno il compito di percorrere quattro giri di circuito (nei primi due senza Tainenberg) per un totale di km 60. La partenza per loro è fissata alle ore 14.30. In palio il 7° trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri, valevole quale tappa del Giro della Provincia di Varese. Circa 100 i corridori che saranno al via.

SABATO 29 Aprile 2017
– 7° Trofeo Corri per la Mamma e Trofeo Giuseppe Giucolsi a.m. – 3A Coppa dei Laghi Trofeo Almar (nazionale U23) – (VALEVOLE COME CAMPIONATO REGIONALE LOMBARDO UNDER 23 UNIVERSITARIO)
La segreteria e la sala stampa di partenza e di arrivo saranno aperte dalle ore 8.30 presso Comune di Taino – Piazza Piero e Gaspare Pajetta
La conferma dei partenti e il ritiro dei numeri di gara presso Comune di Taino dalle ore 9.30 alle 11.15
La riunione dei direttori sportivi, si terrà alle ore 11.30
Presentazione Team: ore 12,00
Partenza: ore 13,30 – Taino
Arrivo: ore 17,00 – Taino

PARCO DI TAINO: Kids Day
“Vieni al parco a provare il ciclocross e le biciclette multiuso della Frog by Romeo”.
Per tutti i bambini e le bambine dai 7 ai 12 anni
A cura della Bottega del Romeo di Ispra
Dalle ore 14.00 alle ore 17.00

DOMENICA 30 Aprile 2017
– 7° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario (juniores)
(VALEVOLE COME CAMPIONATO PROVINCIALE COMASCO)
Partenza: ore 9,00
Arrivo: ore 11,30
– 7° Trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri a.m. (allievi)
(VALEVOLE COME TAPPA GIRO PROVINCIA DI VARESE E CAMPIONATO PROVINCIALE COMASCO)
Partenza: ore 14,30
Arrivo: ore 16,00

A Taino (VA) saranno 500 i corridori che il 29 e 30 Aprile si disputeranno 3 Trofei

A Taino (VA) saranno 500 i corridori che il 29 e 30 Aprile si disputeranno 3 Trofei

La notizia è da far tremare i polsi all’organizzazione, pur perfetta fin qui, della Cycling Sport Promotion; nelle tre gare in programma il 29 e 30 aprile a Taino, piccolo ma accogliente paese in provincia di Varese, parteciperanno circa 500 corridori di 75 squadre tra italiane e straniere: “Il conto è presto fatto – spiega Mario Minervino, presidente di Cycling Sport Promotion che allestirà l’affollatissimo palcoscenico agonistico – al via della gara under 23 parteciperanno circa 200 corridori, alla gara juniores sono iscritti altri 200 corridori e ci aspettiamo circa 100 corridori allievi:un impatto consistente di squadre, corridori e pubblico che però non temiamo. La provincia di Varese può contare su una grande passione e sono tanti i volontari che verranno in auto all’organizzazione, così come sempre si sono dimostrate all’altezza le forze dell’ordine e tutte le amministrazioni comunali coinvolte. Devo dire la verità: sono molto tranquillo. Tutto è molto impegnativo ma alla fine il successo, proprio grazie alla mobilitazione di tanti uomini e donne, è garantito. Siamo abituati alle feste e questa sarà una gran bella festa!”.

Entusiasta il sindaco di Taino, Stefano Ghiringhelli, che sta assicurando grande notorietà al territorio anche grazie al ciclismo e al “Tainenberg” il muro fiammingo diventa simbolo e leggenda del ciclismo varesino: “Eccoci ad un altro grande appuntamento ciclistico – sottolinea Stefano Ghiringhelli – dopo il trofeo Binda donne del 19 marzo, Taino sarà protagonista di una due giorni di grande ciclismo, sabato 29 aprile torna la classica “Corri per la Mamma” arrivata alla 7° edizione, quest’anno sarà una competizione per under 23 uomini nazionale e gara valida per il campionato universitario regionale, domenica 30 aprile invece sarà l’occasione per veder correre sulle nostre strade gli atleti delle categorie juniores e allievi. Di recente un articolo pubblicato dalla Gazzetta dello Sport titolava “Taino cuore per la bici”, ed è proprio così, il nostro paese sta diventando punto di riferimento per gli amanti delle due ruote, il nostro Tainenberg, meta ambita dagli amatori, sarà il protagonista indiscusso della due giorni Tainese, i suoi ciottoli che nel 2015 lanciarono Moscon verso la vittoria sul rettilineo di Angera, aspettano con trepidazione i 500 corridori che in quelle due giornate si daranno battaglia per arrivare per primi in cima al nostro muro di Taino.

Il “luogo dei quattro punti cardinali”, monumento progettato e realizzato dall’artista Giò Pomodoro, farà da cornice a questi due giorni di grande ciclismo. Ringrazio Mario Minervino che con la sua Cycling Sport Promotion ha portato, con qualità ed eleganza, le bellezze di Taino nel mondo. Un grazie di cuore va al suo team, a tutti i volontari che opereranno sul percorso e agli sponsor, senza i quali nulla di tutto questo sarebbe possibile. Taino vi aspetta per un grande week end di ciclismo.” Fondamentale anche il sostegno di Claudio Aldegheri, il signor “da Moreno dove tutto costa meno”: “E’ un uomo eccezionale, che ha una grande passione e tante idee – ha concluso Minervino – lui è un sostegno insostituibile per la Cycling Sport Promotion”. (Foto di Flaviano Ossola)

Programma

Sabato 29 aprile
Taino – Under 23
7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar – partenza ore 13.30
Percorso: 9 giri di circuito per un totale di km 151
Arrivo ore 17.00 circa

Domenica 30 aprile
Taino – juniores
7° trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario – partenza ore 9.00
Percorso: 6 giri di circuito per un totale di km 100
Arrivo ore 11.30 circa

Taino – allievi
7° trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri – partenza ore 14.30
Percorso: 4 giri di circuito per un totale di km 60
Arrivo ore 16.00 circa

Fine del mese di Aprile nel segno del ciclismo giovanile nel cuore di Taino (VA)

Fine del mese di Aprile nel segno del ciclismo giovanile nel cuore di Taino (VA)

Nell’ultimo fine settimana di aprile Taino, piccolo paese in provincia di Varese che si affaccia sul Lago Maggiore, proprio di fronte il Monte Rosa, si candida a diventare capitale del ciclismo. Infatti sabato 29 e domenica 30 a Taino arriveranno centinaia di corridori per tre diversi appuntamenti di spicco del calendario nazionale. Sabato 29 è in programma il 7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar, per under 23, gara valida quale campionato lombardo U23 universitario. Il tracciato di gara si sviluppa su un circuito di km 17 da ripetere 9 volte per un totale di km 151. Da Taino si pedala verso Lentate Verbano, Osmate, Cadrezzate, Barza, Cheglio e arrivo a Taino. Ad eccezione della prima tornata ad ogni giro sarà percorso il “Tainenberg” meta abituale degli allenamenti dei ciclisti della zona. Il via alla gara sarà dato alle ore13.30.

Domenica 30 sono in programma due corse; la prima per juniores, la seconda per allievi. Gli juniores si contenderanno il 7° trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario. La gara si svolgerà sullo stesso circuito degli U23. I giri da compiere saranno sei (senza il Tainenberg al primo giro) per un totale di km 100. La partenza avrà luogo alle ore 9.00. La corsa assegnerà il titolo di campione provinciale comasco. Nel primo pomeriggio sarà la volta degli allievi che avranno il compito di percorrere quattro giri di circuito (nei primi due senza Tainenberg) per un totale di km 60. La partenza per loro è fissata alle ore 14.30. In palio il 7° trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri, valevole quale tappa del Giro della Provincia di Varese.

Taino deve il suo crescente e inarrestabile successo a due ruote grazie, soprattutto, al Tainenberg, una breve strada contadina di ciottoli e vibrazioni, di appena 200 metri ma con una pendenza al 16% che la rendono simile ai “muri” sacri che al Nord Europa hanno reso il ciclismo lo sport nazionale. Il Tainenberg è meta quotidiana dei cicloamatori della provincia di Varese. Ma non solo. Su quella breve ma velenosa salita si consumano le sfide di quanti amano la sfida in bicicletta, sia essi uomini o donne, giovani e meno giovani. “Si va a Taino e vediamo chi va più forte”, è la sfida che ricorre spesso tra chi si appresta all’uscita con il Tainenberg a portata di bici. Il Tainenberg fa la fortuna di Taino e Mario Minervino fa la fortuna di Stefano Ghiringhelli, sindaco del paese, che insieme a Fabrizio Anzani, sindaco di Cittiglio, stanno diventando partner preferiti della Cycling Sport Promotion che ricambia l’attenzione con l’entusiasmo ed il colore dello sport che si rivela sempre un eccellente veicolo di promozione e sviluppo del territorio. (Foto di Flaviano Ossola)

Programma

Sabato 29 aprile
Taino – Under 23
7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar – partenza ore 13.30
Percorso: 9 giri di circuito per un totale di km 151
Arrivo ore 17.00 circa

Domenica 30 aprile
Taino – juniores
7° trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario – partenza ore 9.00
Percorso: 6 giri di circuito per un totale di km 100
Arrivo ore 11.30 circa
Taino – allievi
7° trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri – partenza ore 14.30
Percorso: 4 giri di circuito per un totale di km 60
Arrivo ore 16.00 circa

“Trofeo Binda” e “Trofeo Da Moreno”: i numeri di un successo senza limiti

“Trofeo Binda” e “Trofeo Da Moreno”: i numeri di un successo senza limiti

Numeri vincenti per la diciannovesima edizione del trofeo Alfredo Binda, terzo appuntamento stagionale del Women’s World Tour, un po’ la Champions League del ciclismo che annovera tutte le migliori gare e suscita una forte risonanza mediatica in tutto il mondo. Successo condiviso anche dal trofeo Da Moreno, che le giovani juniores hanno interpretato con straordinario vigore come sempre accade a Cittiglio per questa competizione che ha suggerito all’Unione Ciclistica Internazionale la nascita della Coppa delle Nazioni di categoria: “Merito di un territorio fantastico sotto tutti i punti di vista – spiega il presidente della Cycling Sport Promotion Mario Minervino – Ormai tutta la provincia di Varese e le Istituzioni, a partire dalla Regione Lombardia, comprendono il valore del lavoro che svolgiamo ed i riscontri che si ottengono. Taino e Cittiglio sono solo due delle tantissime realtà che emergono ma è l‘intero territorio che va elogiato; qui tutti si danno da fare e contribuiscono al successo degli eventi che allestiamo”.

Numeri, dicevamo, molto interessanti. Al trofeo Binda per donne elite hanno partecipato 25 squadre, con 147 atlete al via, provenienti da tutti i continenti. Per la precisione da: Australia, Belgio, Bielorussia, Brasile, Canada, Colombia,  Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Guam, Italia, Kazakistan, Lituania, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Ucraina, Ungheria, Polonia, Stati Uniti. Le atlete junior al via sono state 147, di ben 27 team, un record come quello delle squadre nazionali, dieci: Francia, Svizzera, Lituania, Austria, Slovenia, Gran Bretagna, Olanda, Slovacchia, Polonia, Stati Uniti oltre ad un team belga, uno olandese e 15 teams italiani. Hanno partecipato campionesse olimpiche, mondiali, continentali e nazionali. Il percorso di gara, con l’inedita partenza da Taino, ha toccato ben ventitré comuni. Per l’organizzazione di tutti i servizi necessari la Cycling Sport Promotion ha messo in campo un plotone di ben 90 persone; ben 100 sono stati i mezzi utilizzati, fra moto e autovetture e 400 sono stati i volontari che hanno garantito la sicurezza del percorso insieme a 150 membri delle forze dell’ordine. Sono stati distribuiti 1100 pass.

Piuttosto imponente è stata la comunicazione assicurata. All’evento hanno presenziato 55 fra giornalisti di carta stampata, web, tv, radio, fotografi e cineoperatori. RAI SPORT ha mandato in onda un servizio di 45 minuti già domenica 19 marzo. Le immagini sono state diffuse anche su 7 TV della piattaforma Sky a cura di Photospeed Video Service. Due sono state le radio collegate con Cittiglio: Radio Due Laghi e la radio ufficiale della gara. Per assicurare l’informazione sono state realizzate e stampate 200 guide per l’atleta, 150 guide tecniche, 1.000 depliant, 10.000 volantini, 7.500 pieghevoli e sono stati diffusi n° 20 comunicati stampa. Le presenze in hotel nell’arco della settimana sono state circa 1100; diciannove sono state le strutture ricettive selezionate dall’organizzazione. All’arrivo a Cittiglio sono state contati circa 8000 spettatori. Per intrattenere il pubblico si sono esibiti cinque Gruppi Folcloristici. Numeri importanti ai quali va aggiunto forse i dato più bello in assoluto: “Sì. Il dato più bello è stato quello dei bambini che sono stati coinvolti nel progetto “Pedala, Pedala in Sicurezza” che ci vede impegnati nei mesi precedenti le due gare – ha sottolineato Minervino – sono stati 750 i bambini, Rispetto alle due gare dico che siamo riusciti a proporre ancora un evento molto apprezzato dagli addetti ai lavori e dal pubblico, accorso molto numeroso sul traguardo di Cittiglio e lungo il percorso delle due gare. L’evento ha dato modo di aprire la stagione dell’ospitalità in tutto il territorio ed ha costituto una bella vetrina per le nostre eccellenze, in tutti i settori. Mi è fatto obbligo ringraziare tutte le associazioni, i volontari, gli Enti e le Amministrazioni che ci hanno sostenuto, oltre a tutte le forze dell’ordine e ai volontari. Grazie anche a tutti e arrivederci alle prossime manifestazioni”. (Foto di Flaviano Ossola)

STREAMING e SITO INTERNET
Spettatori collegati da 91 nazioni contro le 77 dello scorso anno.
Gli accessi unici sono stati 20.662 contro i 16.136 dello scorso anno (+21,90%)
Gli accessi dall’estero sono passati dal 68,26% al 72,78% con forti incrementi percentuali per: Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia e Danimarca.

TWITTER
L’account Twitter @TrofeoBinda ha diffuso 140 messaggi nella giornata di domenica 19 marzo con 246.504 visualizzazioni organiche (fonte twitter analitycs) contro le 245.286 visualizzazioni organiche del 20/3/2016 (edizione precedente) e le 127.043 del 29/3/2015.
I followers su twitter sono passati a 1787 (68% maschi e 32% femmine) dai 1421 dello scorso anno e i 1.001 del 2015. Peraltro le visite del profilo sono state 24.100.
Le visualizzazioni sulle 3 settimane twitter sono stare 346.000, 336.000 nel 2016 e 165.000 del 2015.

LINK VIDEO
STREAMING https://youtu.be/MxkWsbEEMzo
UCI hightlight ufficiali  https://youtu.be/ODMykTpl2N0
Raisport HD  https://youtu.be/Vj6VQ_VOWOs
Raisport HD http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/A-Rivera-il-Trofeo-Binda-f09ede5f-5b62-47b4-8a49-fcc3328dacd8.html
di Wiggle  https://youtu.be/wVy8DjpwbHU
di Varese 8 https://youtu.be/UT8xsYHTq-Y
Gazzetta dello Sport http://video.gazzetta.it/trofeo-binda-interviste-longo-borghini-all-americana-rivera/63b43fc6-0cce-11e7-8235-6539fbddeca9?refresh_ce-cp
bici tv  http://www.bicitv.it/lamericana-coryn-rivera-vince-il-19-trofeo-alfredo-binda-di-cittiglio-video/
TROFEO DA MORENO: https://m.youtube.com/watch?v=H-I5o42kRXg
ALZA BANDIERA: https://m.youtube.com/watch?v=2WaixHUlOWU

GALLERY FOTOGRAFICHE
http://cyclingsportpromotion.com/gallery/trofeo-da-moreno-nations-cup-women-junior-foto-f-ossola/
http://cyclingsportpromotion.com/gallery/trofeo-alfredo-binda-u-c-i-wwt-foto-f-ossola/

U23, Juniores ed Allievi nell’ultimo week end di Aprile della CSP

U23, Juniores ed Allievi nell’ultimo week end di Aprile della CSP

Nemmeno il tempo di ripiegare striscioni e cartelli vari che la Cycling Sport Promotion si rimette al lavoro per preparare il prossimo appuntamento che sarà, in realtà, un triplo appuntamento. Sabato 29 e domenica 30 aprile, infatti, la società sportiva presieduta da Mario Minervino organizzerà un trittico da sogno, in collaborazione con il Comune di Taino; sabato 29 aprile è in programma il 7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar, per under 23, gara valida quale campionato lombardo U23 universitario. Il tracciato di gara si sviluppa su un circuito di km 17 da ripetere 9 volte per un totale di km 151. Da Taino si pedala verso Lentate Verbano, Osmate, Cadrezzate, Barza, Cheglio e arrivo a Taino. Ad eccezione della prima tornata ad ogni giro sarà percorso il “Tainenberg” meta abituale degli allenamenti dei ciclisti della zona. Il via alla gara sarà dato alle ore 13.30.

Domenica 30 aprile sono in programma due corse; la prima per juniores, la seconda per allievi. Gli juniores si contenderanno il 7° trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario. La gara si svolgerà sullo stesso circuito degli U23. I giri da compiere saranno sei (senza il Tainenberg al primo giro) per un totale di km 100. La partenza avrà luogo alle ore 11.30. Nel primo pomeriggio sarà la volta degli allievi che avranno il compito di percorrere quattro giri di circuito (nei primi due senza Tainenberg) per un totale di km 60. La partenza per loro è fissata alle ore 14.30. In palio il 7° trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri., valevole quale tappa del Giro della Provincia di Varese. (Foto di Flaviano Ossola)

“Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”: vittoria a sorpresa di Coryn Rivera

“Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”: vittoria a sorpresa di Coryn Rivera

Risultato finale a sorpresa nella diciannovesima edizione del trofeo Alfredo Binda, disputato oggi da Taino a Cittiglio che ha visto al via 147 atlete in rappresentanza di 25 squadre da tutto il mondo. A vincere è stata l’americana Coryn Rivera che ha vinto battendo allo sprint la cubana Arlenis Sierra (Astana Women’s Team), mentre al terzo posto si è piazzata Cecile Uttrup Ludwig. La gara si è conclusa allo sprint disputato da un gruppo molto numeroso di atlete; mai in passato la corsa era terminata con un numero di atlete così numeroso, trenta racchiuse in un fazzoletto di terreno. Sprint incertissimo tanto che sulla linea d’arrivo sono state in due ad alzare le braccia al cielo. Felicissima l’americana Rivera, un passato tra calcio e mountain bike; la venticinquenne però non è una sconosciuta nel giro del grande ciclismo; in carriera ha vinto tantissimi titoli nazionali sia in pista che nel ciclocross oltre a numerose corse su strada.

Felicissimo della giornata il presidente del Comitato Organizzatore Mario Minervino: “Tutto è andato a meraviglia con due bellissimi podi finali. Sul percorso e all’arrivo c’era tanta gente; è stata una festa grandiosa per il ciclismo e il territorio. Oggi abbiamo sperimentato tante forme di comunicazione, dalla diretta streaming alla web radio ed abbiamo attivato tanti canali social; la risposta è stata entusiasmante. Ringrazio la RAI che si conferma un partner importantissimo ed alla quale va il mio sentito ringraziamento per tutto quello che fa per supportare il ciclismo femminile e la nostra corsa. Grazie alle istituzioni, a tutti i comuni interessati alla corsa e grazie agli sponsor, preziosi amici di splendide avventure sportive. Un enorme grazie va ai miei collaboratori; infaticabili e insuperabili”.

Elisa Longo Borghini si è confermata leader del Women’s World Tour. Tra le giovani, leader della classifica è Cecilie Uttrup Ludwig. La Longo Borghini spiega il risultato a sorpresa: “Il livello del ciclismo femminile è in forte crescita ed adesso le squadre riescono a controllare la corsa. Bigla e Sunweb hanno lavorato per le velociste e sono riuscite nel loro intento. Le individualità fanno fatica ad emergere”. (Foto di Flaviano Ossola)

Ordine d’arrivo:
1) Coryn RIVERA (team Sunweb) km 131 in 3h25’26” media km/h 38,348
2) Arlenis SIERRA (Astana Women’s Team)
3) Cecilie Uttrup LUDWIG (Cervelo Bigla Pro Cycling)
4) Chantal BLAAK (Boels Dolmans Cycling Team)
5) Elena CECCHINI (Canyon Sram Racing)
6) Annemiek Van Vleuten (Orica Scott)
7) Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana)
8) Katarzyna Niewiadoma (WM3 Pro Cycling Team)
9) Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)
10) Asleigh Moolman Paso (Cervelo Bigla Pro Cycling)

Cronaca:
Gruppo compatto per tutta la parte inziale del percorso. L’unica nota da segnalare il passaggio al primo GPM di giornata, vinto da Monika Kiraly (Michela Fanini). La gara si è animata attorno al 50° chilometro con un attacco in salita di Anna Zta Maria Stricker (BCT City Ljubljana) e di Lija Laizane (Aromitalia Vaiano). A 60 km dal termine, all’inizio dunque del primo dei quattro giri di circuito per Brenta, Casalzuigno, Casale, Cuveglio, Cuvio, Comacchio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio, le due fuggitrici vantano 37” di vantaggio sul gruppo. Al km 70 il gruppo torna compatto. Il secondo GPM di giornata è vinto da Asja Paladin (Top Grls Fassa Bortolo). E’ poi Jessica Allen (Orica Scott) ad allungare sul gruppo. L’azione consente alla battistrada di vincere il terzo GPM. A 35 chilometri dalla conclusione Jessica Allen vanta un vantaggio di 16 secondi su Sabrina Stultiens e 37 secondi sul gruppo. Poco dopo il gruppo torna compatto.

La quiete dura poco; infatti Tiffany Cromwell (Canyon Sram Racing) scatta e guadagna una decina di secondi sul gruppo. Ancora gruppo compatto prima dello scatto di Maranne Vos (WM3 Pro Cycling Team), Alena Amialiusik (Canyon Sram Racing), Katrin Garfoot (Orica Scott) e Shara Gillow (FDJ Nouvelle Aquitane) a 19 km dalla fine. Le quattro fuggitive vengono riprese poco dopo. L’ultimo scatto importante è stato operato da sette atlete: Elisa Longo Borghini (Wiggle High 5), Niewiadoma Katarzyna (WM3 Pro Cycling Team), Coryn Rivera (Team Sunweb), Alena Amialiusjk (Canyon Sram Racing), Annemiek Van Vleuter (Orica Scott), Hanna Nillsson (BTC City Ljubljana), Arlenis Sierra (Astana Women’s Team). Una fiammata bloccata poco dopo dal gruppo che si è presentato a ranghi compatti all’arrivo.