Comunicati stampa

“Anno Nuovo, Gara Nuova”. Il Trofeo Alfredo Binda diventa prova World Tour

“Anno Nuovo, Gara Nuova”. Il Trofeo Alfredo Binda diventa prova World Tour

“Anno nuovo, vita nuova” che nel ciclismo diventa “Anno Nuovo, Gara Nuova” . Forse mai come stavolta per la Cycling Sport Promotion la nuova stagione si annuncia all’insegna del del cambiamento. Si perché l’Unione Ciclistica Internazionale ha cambiato il proprio calendario cancellando la Coppa del Mondo donne ed introducendo il World Tour femminile che abbatte ogni distinzione con il calendario uomini:

“Sì – ha spiegato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion – anche grazie al successo della Coppa del Mondo il ciclismo femminile si è sviluppato ed adesso si organizzano molte più gare di prima. Ora c’è un nuovo calendario che appassionerà ancora di più i tanti sportivi che seguono il ciclismo femminile. Noi il 20 marzo organizzeremo anche la gara internazionale per junior, un evento nato a Cittiglio che adesso inizia a farsi strada anche in altri Paesi che guardano con grande curiosità al nostro evento”. Il cambiamento investirà in pieno anche la comunicazione; il nuovo logo, forse ancora più bello di quello precedente, favorirà infatti la rivisitazione completa di tutta la grafica che caratterizzerà il trofeo Alfredo Binda e il trofeo Da Moreno 2016. (Foto di Flaviano Ossola)

Il calendario internazionale 2016 della Cycling Sport Promotion
– 20 MARZO: Trofeo ALFREDO BINDA – PROVA UCI Women’s WorldTour
– 20 MARZO: Trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Alfredo Binda – classe Women’s 1.1 WJ
– 31 LUGLIO: Coppa dei Laghi – Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni U23

Il calendario nazionale 2016 della Cycling Sport Promotion
– 24 APRILE: 16° Trofeo SPEZIANI MARIO & FRATINI GIUSEPPE e ORTENSIA am (esordienti)
– 24 APRILE: 6° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferraio & Bruno Aldegheri am (allievi)
– 8 MAGGIO: 6° Trofeo Corri per la Mamma (juniores)

E’ già tempo dei regali di Natale in casa Cycling Sport Promotion. Tutte le novità del 2016

E’ già tempo dei regali di Natale in casa Cycling Sport Promotion. Tutte le novità del 2016

Dirigenti e collaboratori della Cycling Sport Promotion si sono riuniti ieri sera all’hotel Cristallo di Cittiglio (VA) per i tradizionali auguri di Natale: “Ormai si tratta di una simpatica tradizione d’inizio dicembre – ha spiegato il presidente Mario Minervino – ci vediamo insieme alle nostre famiglie per vivere con serenità la nostra passione per il ciclismo. Ma è anche l’occasione per iniziare a pensare al prossimo anno che per la nostra società sportiva si annuncia faticosa ma ricca di eventi. Sarà un po’ come l’anno che sta per chiudersi e che ci ha visto protagonisti da gennaio a novembre.

L’ultima grande soddisfazione l’abbiamo avuta con l’ingresso della Cycling Sport Promotion nell’AIOCC (Associazione Internazionale Organizzatori Corse Ciclistiche; la soddisfazione nasce dal fatto che per la prima volta in questo organismo entra il ciclismo femminile. Oltre a noi, altri quattro organizzatori di gare femminili sono entrati nell’Associazione quindi c’è finalmente una presa di coscienza generale del valore di questa disciplina: infatti siamo stati invitati a partecipare al convegno che l’Unione Ciclistica Internazionale ha organizzato il 7 e 8 dicembre a Barcellona. Si parlerà di World Tour femminile che avrà la stessa importanza di quello maschile”, ha concluso Minervino prima concedersi al brindisi con gli oltre cento invitati alla festa.

Nel 2016 la Cycling Sport Promotion organizzerà tre diversi eventi internazionali: il trofeo Binda femminile, il trofeo Da Moreno per donne junior e il trofeo Almar – Coppa delle Nazioni per corridori under 23. Le due gare femminili si disputeranno domenica 20 marzo, il giorno dopo la Milano-Sanremo. Mentre la Coppa delle Nazioni U23 si svolgerà domenica 31 luglio. In programma anche tre eventi nazionali per esordienti, allievi e juniores. (Foto di Flaviano Ossola)

Il calendario internazionale 2016 della Cycling Sport Promotion
– 20 MARZO: Trofeo ALFREDO BINDA – PROVA UCI Women’s WorldTour
– 20 MARZO: Trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Alfredo Binda – classe Women’s – 1.1 WJ
– 31 LUGLIO: Coppa dei Laghi – Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni U23

Il calendario nazionale 2016 della Cycling Sport Promotion
– 24 APRILE: 16° Trofeo SPEZIANI MARIO & FRATINI GIUSEPPE e ORTENSIA am (esordienti)
– 24 APRILE: 6° Trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferraio & Bruno Aldegheri am (allievi)
– 8 MAGGIO: 6° Trofeo Corri per la Mamma (juniores)

Nel 2016 la Cycling Sport Promotion organizzera’ nuovamente 3 gare internazionali

Nel 2016 la Cycling Sport Promotion organizzera’ nuovamente 3 gare internazionali

Saranno nuovamente tre gli appuntamenti internazionali che la Cycling Sport Promotion organizzerà nel 2016. Lo ha stabilito L’Unione Ciclistica Internazionale pubblicando il calendario della prossima stagione agonistica:

“L’UCI ha riconosciuto il valore degli eventi organizzati dalla Cycling Sport Promotion – ha commentato il presidente Mario Minervino – così nel 2016 potremo regalare alla provincia di Varese tre gare di altissimo livello: il trofeo Binda femminile, il trofeo Da Moreno per donne junior e il trofeo Almar – Coppa delle Nazioni per corridori under 23. Rispetto alle date di quest’anno ci sono però delle novità. Le due gare femminili si disputeranno una settimana prima, cioè domenica 20 marzo, il giorno dopo la Milano-Sanremo. Crediamo nel ciclismo femminile ed abbiamo accettato di anticipare il nostro tradizionale appuntamento per consentire alla Gent Wevelgem femminile di avere il massimo riscontro mediatico perché si svolgerà lo stesso giorno della gara maschile. Inoltre abbiamo ottenuto di spostare in avanti la Coppa delle Nazioni U23 ed evitare la concomitanza con il Tour de France”

Da domani, nuovo calendario alla mano, la Cycling Sport Promotion si rimetterà al lavoro per allestire al meglio il nuovo bouquet di emozioni a pedali firmate da Mario Minervino ed i suoi inarrivabili collaboratori. (Foto F. Ossola)

Il calendario 2016 della Cycling Sport Promotion:
– 20 MARZO: TROFEO BINDA – PROVA UCI Women’s WorldTour
– 20 MARZO: Trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Alfredo Binda– classe Women’s – 1.1 WJ
– 31 LUGLIO: Coppa dei Laghi – Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni U23

http://www.uci.ch/pressreleases/women-cycling-takes-major-step-forward-with-the-launch-the-uci-women-worldtour

Tutte le immagini televisive della prima edizione del “Trofeo Almar – Coppa dei Laghi – Nations’ Cup”

Tutte le immagini televisive della prima edizione del “Trofeo Almar – Coppa dei Laghi – Nations’ Cup”

In attesa dell’ultima gara di Coppa delle Nazioni U23, in programma in Francia dal 29 agosto, vi inviamo i link alle immagini televisive del trofeo Almar/Coppa dei Laghi 2015, vinto dal campione italiano Gianni Moscon. La gara di Angera ha consentito all’Italia di conquistare la leadership della challenge UCI per la qualificazione delle squadre nazionali ai campionati del mondo, in programma quest’anno a Richmond, negli Stati Uniti.

Tutte le immagini sono state realizzate dalla troupe diretta e coordinata da Angelo Gaudenzi: “Sono immagini belle – ha commentato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion che ha organizzato l’evento – . Rappresentano bene il territorio della provincia di Varese, le capacità organizzative dei Comuni interessati e l’entusiasmo degli sponsor che hanno sostenuto la corsa e che si sono già resi disponibili a sostenere l’edizione 2016 della Coppa delle Nazioni U23”. (Foto di Flaviano Ossola)

YOUTUBE:
https://m.youtube.com/watch?v=F_LY9k53maQ (12’14”)
https://m.youtube.com/watch?v=PBdhUPFCXjo (28’34”)
https://m.youtube.com/watch?v=5Yw3eG8KpaM (1h03’19”)

SERVIZI RAI:
http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/Tappa-italiana-Coppa-delle-Nazioni-U23-60c3ba2b-1f24-43a9-b969-a1f51d5d2fd5.html (1’06”)
https://www.youtube.com/watch?v=O3YSJWqKgzk (45’40”)

GAZZETTA TV:
http://video.gazzetta.it/coppa-nazioni-u23-video-successo-moscon/22e0c9c4-35e8-11e5-a00f-aec8ba65c46b?refresh_ce-cp (4’09”)

Mario Minervino traccia un bilancio della stagione organizzativa e pensa gia’ al 2016

Mario Minervino traccia un bilancio della stagione organizzativa e pensa gia’ al 2016

Con la splendida immagine di Gianni Moscon, vincitore ad Angera del trofeo Almar – Coppa dei Laghi, si è conclusa l’attività organizzativa 2015 della Cycling Sport Promotion di Mario Minervino: “In effetti la vittoria del campione italiano sulla riva lombarda del Lago Maggiore è stata per noi un grosso regalo – ha sottolineato Minervino – Domenica 26 luglio ha vinto Moscon ma è stata tutta la nazionale azzurra a correre una gara sensazionale. Ecco, a noi piace quello spirito di squadra che è lo stesso spirito che anima la Cycling Sport Promotion. Io sono orgoglioso della mia squadra di volontari e collaboratori. Se ho un merito è proprio quello di aver selezionato una squadra infallibile che ha il merito di avere lo stesso slancio, la stessa passione e competenza sia quando si tratta di organizzare una gara per i bambini oppure per le donne o per i ragazzi under 23. In effetti quando mi accingo a fare una proposta alla Federazione Ciclistica Italiana, all’Unione Ciclistica Internazionale, alle Istituzioni, ai sindaci e agli sponsor io penso sempre alla mia squadra e nella loro forza trovo la forza per raggiungere il prossimo traguardo”.

Quest’anno la Cycling Sport Promotion ha organizzato il trofeo Da Moreno e il trofeo Binda per donne junior ed elite l’ultima domenica di marzo. Ad aprile il trofeo Speziani e Fratini e il trofeo Da Moreno per esordienti e allievi l’ultima domenica di aprile e la Coppa delle Nazioni l’ultima domenica di luglio: “Tutto è andato per il meglio e quest’anno siamo stati fortunati con il meteo. Ma oltre alle gare su strada andiamo fieri ed orgogliosi dell’entusiasmo che registra il progetto “Pedala, Pedala in Sicurezza” che vede protagonisti i bambini ed i ragazzi delle scuole del territorio. Il ciclismo in provincia di Varese è sempre molto popolare e la bicicletta è sempre il regalo più bello per ogni bambino. Il progetto di promozione dell’uso della bicicletta sarà sempre al primo posto nel nostro calendario”.

A proposito di calendario; che succederà l’anno prossimo? “In questi giorni l’Unione Ciclistica Internazionale sta raccogliendo le richieste da tutto il mondo e sta preparando i calendari delle diverse categorie. Poi tra poco più di un mese a Richmond negli USA, durante i prossimi campionati del mondo, saranno resi noti gli appuntamenti della prossima stagione. Vedremo e decideremo di conseguenza. Intanto voglio ringraziare tutti della loro straordinaria disponibilità, iniziando dalle Istituzioni sportive e amministrative, gli sponsor, le forze dell’Ordine ed i volontari senza i quali le idee non potrebbero trasformarsi in eventi indimenticabili come quelli organizzati quest’anno. Appuntamento, dunque, al 2016 con tante novità.” (Foto di Flaviano Ossola)

Questa sera su RaiSport2 (ore 19:00) il trionfo di Gianni Moscon al “Trofeo Almar”

Questa sera su RaiSport2 (ore 19:00) il trionfo di Gianni Moscon al “Trofeo Almar”

Stasera, ore 19.00, su RAISPORT 2 andranno in onda le immagini dello splendido successo di Gianni Moscon al trofeo Almar/Coppa dei Laghi, quinta prova di Coppa delle Nazioni U23 2015. Nell’ampio servizio di 45’, commentato da Piergiorgio Severini e Gigi Sgarbozza, tutti gli sportivi e gli appassionati potranno rivivere le emozioni della gara spettacolare che ha visto protagonista la nazionale italiana diretta da Marino Amadori: “Quella di Davide Ballerini, Simone Consonni, Jacopo Mosca, Gianni Moscon, Lorenzo Rota, Oliviero Troia è stata una bellissima impresa sportiva poi finalizzata dal formidabile campione italiano Gianni Moscon – ha dichiarato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion che ha organizzato l’evento – dalla partenza di Taino fino all’arrivo di Angera è stato un susseguirsi di azioni che hanno entusiasmato il pubblico. Devo sottolineare questo aspetto caro a tutti gli organizzatori; il territorio ha risposto con grandissimo calore. Anche la presentazione della vigilia, sul lungolago di Ranco è stata apprezzata da tutti, ad iniziare dalle venti squadre che vi hanno partecipato. Stasera ci gusteremo le immagini in TV poi, da domani, inizieremo già a progettare la prossima stagione ma continueremo a seguire gli azzurri al Tour de L’Avenir e poi al mondiale. Domenica scorsa hanno regalato a noi, al pubblico ed agli sponsor una gioia infinita”.

FOTO

Nell’attesa delle immagini di Raisport vi proponiamo una galleria d’immagini curate da Flaviano Ossola: http://cyclingsportpromotion.com/gallery/trofeo-almar-coppa-delle-nazioni-u23-foto-f-ossola/

VIDEO

Il servizio RAI andato in onda ieri, martedì, su TG sport: http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/Tappa-italiana-Coppa-delle-Nazioni-U23-60c3ba2b-1f24-43a9-b969-a1f51d5d2fd5.html

Il primo servizio di Angelo Gaudenzi: https://www.youtube.com/watch?v=D0Tdr57VE7c&feature=youtu.be

Per gli utenti di Periscope, la splendida volata di Gianni Moscon ad Angera: https://www.periscope.tv/w/aIT11zU1ODEyNzR8NDc0MDg3NjVG4Ousfg1Be7Jv1rm97atnz-VBGRVqPk7Q3q4Sr-RVmg==

Video amatoriali: https://www.youtube.com/watch?v=oWmSQlzAQhk

Gianni Moscon splendido vincitore del “Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni U23″

Gianni Moscon splendido vincitore del “Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni U23″

Meglio di così l’organizzatore Mario Minervino proprio non poteva immaginarlo il trofeo Almar, Coppa delle Nazioni U23 che da quest’anno arricchisce il calendario della Cycling Sport Promotion. A vincere sull’inedito traguardo di Angera è stato Gianni Moscon, il campione italiano che ha regolato in volata un gruppetto di altri otto attaccanti. Il drappello si era costituito quando all’arrivo mancavano solo cinque chilometri. Poi lo sprint con Lorenzo Rota che ha tirato la volata al compagno di squadra. Moscon ad Angera ha colto l’ottavo successo stagionale: “Sono felicissimo – ha detto il vincitore dopo l’arrivo – per me e per la squadra nazionale che ha lavorato benissimo tutto il giorno ed ha tenuto in mano la corsa. La gara non è iniziata bene visto che molti di noi sono stati coinvolti nella caduta iniziale”. La gara è vissuta su una fuga di venti uomini, poi diventati venticinque, fino agli ultimi cinquanta chilometri con diverse fughe che hanno tenuto il pubblico con il fiato sospeso. La fuga definitiva è iniziata lungo l’ultimo giro di circuito con sette uomini al comando: Lorenzo Rota (Italia), Jeremy Maison (Francia), Evgeny Zverkov (Russia), Mihkel Raim (Estonia), Jonas Koch (Germania), Lennard Hofstede (Olanda), Galym Akhmetov (Kazakastan) poi raggiunti da Gianni Moscon (Italia) e dal belga De Plus

Tutta la gara, da Taino ad Angera di km 180, nel racconto del vincitore, Gianni Moscon: “Oggi mi sentivo proprio bene – ha esordito il campione italiano – Anche io sono stato attardato dalla caduta iniziale. Non sono caduto ma ho corso con la bici di scorta. La squadra è stata perfetta ed ha lavorato tutto il giorno controllando sempre le fughe. Negli ultimi 50 chilometri da dietro ci siamo mossi per recuperare la testa: quando abbiamo visto che era possibile abbiamo attaccato all’ultimo giro preparando bene lo strappo di Tainenberg e poi forzando nei chilometri finali. Io e il belga De Plus abbiamo raggiunto i sette al comando e a quel punto Lorenzo Rota mi ha tirato la volata: Riguardo al percorso: “Sto bene, ho fatto la preparazione in altura e il percorso si adatta bene alle mie caratteristiche. Il percorso non consente mai una pausa. Anche il Tainenberg non è difficile ma arriva dopo un chilometro di salita e quindi diventa molto selettivo”. Riguardo al prossimo futuro: “Adesso parteciperò ad uno stage con la nazionale in preparazione del Tour de L’Avenir; poi il mondiale di Richmond, quindi farò uno stage alla Milano-Torino; l’anno prossimo sarò professionista con la Sky”. Infine una dedica, molto particolare: “dedico la vittoria ad una mia amica che è scomparsa stamattina in seguito ad un incidente, si tratta di Elisabetta Magnoni, una compagna di studio. Mi hanno telefonato poco prima della partenza.” (Foto di Flaviano Ossola)

Ordine d’arrivo: 1. Gianni Moscon (Italia) km 180 in 3h59’58” media km/h 45,006; 2. Mihkel Raim (Estonia); 3. Lennard Hofstede (Olanda); 4. Laurens De Plus (Belgio); 5. Jonas Koch (Germania); 6. Evgeny Zverkov (Russia); 7. Jeremy Maison (Francia); 8. Galyn Akhmetov (Kazakhstan); 9. Lorenzo Rota (Italia); 10. Martin Laas (Estonia)
Gli altri azzurri: 46° Simone Consonni a 4’26”, 53° Davide Ballerini, 73° Jacopo Mosca a 4’37”, DNF Oliviero Troia

I risultati di GIANNI MOSCON nel 2015: 8 vittorie stagionali tra cui “G.P. San Giuseppe”, “Palio del Recioto”, “G.P. Industria e Commercio Comune di Botticino”, “Trofeo Città di San Vendemiano”, “Coppa Verignana”, il Campionato Italiano su strada di Badia Agnano (AR) e il trofeo Almar/Coppa delle Nazioni. Secondo classificato al “Giro delle Fiandre” (I° prova Coppa delle Nazioni), terzo classificato nella terza frazione della “Corsa della Pace” (IV° prova Coppa delle Nazioni).

Cronaca della gara
· Subito dopo la partenza si registra una caduta di un notevole numero di corridori; episodio che costringe la direzione di gara ad una seconda partenza.
· Il gruppo viaggia insieme per i primi trenta chilometri. Poi, lungo il passaggi per il Tainenberg, allungano in venti: Oliviero Troia (Italia), Lorenzo Rota (Italia), Jeremy Maison (Francia), Florent Pereira (Francia), Dries Van Gestel (Belgio), Eugeny Zverkov (Russia), Jonas Koch (Germania), Michael Gogl (Austria), Mihel Raim (Estonia), Jack Haig (Australia), Jon Bozic (Slovenia), Szymon Rekita (Polonia), Dylan Page (Svizzera), Petr Hampl (Rep. Ceca), Lennard Hofstede (Olanda), Nicolas Navarro (Argentina), Tauylor Eisenhart (USA), Geoffrey Curran (USA), Sergy Luchshenko (Kazakhstan), Galym Akhmetov (Kazakhstan). Al loro inseguimento si pongono in cinque: KJohannes Weber (Germania), Dennis Paulus (Austria), Ghacjan Szelag (Polonia), Ziga Rucigaj (Slovenia), Frantisek Sisr (Rep. Ceca). Più attardato il gruppo.
· Dopo 82 chilometri di gara la media è di km/h 45,35.
· Al km 90 di gara i cinque inseguitori raggiungono il drappello di testa; il gruppo insegue a 1’55”.
· Al km 95 il vantaggio dei 25 fuggitivi è di 1’10” sul gruppo.
· Attorno al km 105 di gara dai 25 di testa vanno in fuga: Jon Bozic (Slovenia), Jeremy Maison (Francia), Sergey Luchshenko (Kazakhstan). Al loro inseguimento gli altri 22 uomini della prima fuga, quindi altri sei uomini: Nans Peters (Francia ), Ildar Arslanov (Russia), Nathan Van Hooydonck (Belgio), Lars Schnyder (Svizzera), Antwan Tolhoek (Olanda), Atsushi Oka (Giappone) con un ritardo di 1’30”. Il gruppo insegue a 2’.
· Passano i chilometri e la media oraria si mantiene altissima; dopo 120 chilometri dal via dal media è superiore ai 45 chilometri orari
· In testa c’è sempre molto fermento e si cambia spesso la composizione della fuga. Al km 140, complice sempre la salita di Tainenberg, si forma un drappello di 9 uomini: Oliviero Troia (Italia), Lorenzo Rota (Italia), Jeremy Mayson (Francia), Florent Pereira (Francia), Mhichael Gogl (Austria), Mihkel Raim (Estonia), Jack Haig (Australia), Lennard Hofstede (Olanda), Sergey Luchshenko (Kazakhstan).
· Al km 151 si segnalano in sette: Lorenzo Rota (Italia), Jeremy Maison (Francia), Evgeny Zverkov (Russia), Mihkel Raim (Estonia), Jonas Koch (Germania), Lennard Hofstede (Olanda), Galym Akhmetov (Kazakastan)
· All’inizio dell’ultimo giro di circuito (a meno venti chilometri dall’arrivo), i sette uomini al comando vantano 1’35” di vantaggio sui più immediati inseguitori. Lorenzo Rota lamenta un guasto meccanico ed è costretto a ricorrere all’ammiraglia proprio mentre il gruppo inizia a spingere sull’acceleratore. Il vantaggio dei fuggitivi, infatti, inizia a scendere vistosamente.
· Dopo l’ultimo passaggio al Tainenberg (primo Mihkel Raim (Estonia), secondo Lorenzo Rota (Italia), terzo Lennard Hofstede (Olanda), a soli 13 km dall’arrivo il ritardo del gruppo continua a scendere velocemente.
· Quando all’arrivo mancavano solo cinque chilometri alla conclusione sui sette uomini in fuga si sono portati l’azzurro Gianni Moscon e il belga Laurens De Plus. In volata si è poi imposto Gianni Moscon.

GPM di Ranco: 1, Oliviero Troia (Italia), 2. Jack Haig (Australia); 3. Gianni Moscon (Italia)
GPM di Taino: 1. Sergey Lucshenko (Kazakhstan); 2. Jack Haig (Australia); 3. Michael Gogl (Austria)
GPM di Taino: 1. Michael Gogl (Austria); 2. Jack Haig (Australia); 3. Dylan Page (Svizzera)
GPM di Taino: 1. Oliviero Troia (Italia); 2. Sergey Luchshenko (Kaz); 3. Jack Haig (Australia)
GPM di Taino: 1. Mihkel Raim (Estonia); 2. Lorenzo Rota (Italia); 3. Lennard Hofstede (Olanda)

Domani la “Coppa delle Nazioni U23″. 116 i corridori al via, ecco la Start List

Domani la “Coppa delle Nazioni U23″. 116 i corridori al via, ecco la Start List

Saranno 116 i corridori, in rappresentanza di Argentina, Austria, Australia, Azerbajgian, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Kazakhistan, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Svizzera, Usa e Centro Mondiale del Ciclismo (squadra mista UCI), che domani, domenica 26 luglio, parteciperanno al trofeo Almar-Coppa dei Laghi, quinta gara di Coppa delle Nazioni U23 2015.

La gara prenderà avvio alle ore 12.00 e si svolgerà su un percorso di 180 chilometri. Da Taino si pedalerà in direzione di Sesto Calende quindi si scenderà verso Laveno fino ad Angera per il primo passaggio. Da Angera si costeggerà il lago Maggiore per arrivare a Ranco ed affrontare la prima salita, uno strappo di un km. A quel punto seguirà la discesa verso Angera e Taino dove i corridori affronteranno il cosiddetto Tainenberg, una salita di circa 300 metri, in acciottolato, che somiglia molto ai “muri del nord”. la carovana costeggerà quindi il lago di Monate, Vergiate, il Lago di Comabbio e poi di nuovo Angera. Questo tratto di percorso andrà ripetuto cinque volte. Durante l’ultimo giro dal Tainenberg si punterà dritto ad Angera per l’arrivo finale.

Oltre alla fortissima squadra azzurra, composta da Gianni Moscon, Simone Consonni, Davide Ballerini, Jacopo Mosca, Oliviero Troia e Lorenzo Rota, si segnalano alcuni fra i più forti corridori al mondo. Tra questi l’argentino Lucas Manuel Gaday, vincitore del Gran Premio della Liberazione, il belga Laurens De Plus, vincitore di una tappa del Gioro della Val D’Aosta, il russo Mamykin Matvey, vincitore di una tappa al Giro della Val D’Aosta, l’austriaco Gregor Muhlberger, vincitore della Corsa della Pace, l’australiano Robert Power, vincitore del Giro della Val d’Aosta, l’olandese Koen Bouwman, vincitore di una tappa del Giro della Val D’Aosta. (Foto di Flaviano Ossola)

ELENCO PARTENTI (Clicca qui)

Tutto pronto per il “Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni”

Tutto pronto per il “Trofeo Almar – Coppa delle Nazioni”

Ormai mancano solo i corridori a Taino ed Angera che domenica offriranno la scenografia al trofeo Almar-Coppa dei Laghi, quinta gara di Coppa delle Nazioni U23 2015. La gara avrà luogo su un percorso di 180 chilometri. Da Taino si pedalerà in direzione di Sesto Calende quindi si scenderà verso Laveno fino ad Angera per il primo passaggio. Da Angera si costeggerà il lago Maggiore per arrivare a Ranco ed affrontare la prima salita, uno strappo di un km. A quel punto seguirà la discesa verso Angera e Taino dove i corridori affronteranno il cosiddetto Tainenberg, una salita di circa 300 metri, in acciottolato, che somiglia molto ai “muri del nord”. la carovana costeggerà quindi il lago di Monate, Vergiate, il Lago di Comabbio e poi di nuovo Angera. Questo tratto di percorso andrà ripetuto cinque volte. Durante l’ultimo giro dal Tainenberg si punterà dritto ad Angera: “Sì, è vero a questo punto mancano solo i corridori – ha commentato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion che organizza l’evento – io devo sottolineare il calore e l’entusiasmo di tutto il territorio per la Coppa delle Nazioni che abbiamo lanciato quest’anno. Siamo in un contesto magnifico e credo che le squadre ed i loro team saranno felicissimi di quanto abbiamo preparato per loro. Non solo le Istituzioni si sono adoperate per il successo della gara ma un po’ tutti si sono dati da fare per organizzare qualcosa. Siamo contentissimi. Adesso non vediamo l’ora del via!” Domani a Taino le prime operazioni della Coppa delle Nazioni, poi, alle 18.30 la presentazione delle squadre sul lungolago a Ranco.

Al trofeo Almar-Coppa dei Laghi parteciperanno venti squadre nazionali in rappresentanza di tutti i continenti: Argentina, Austria, Australia, Azerbajgian, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Kazakhistan, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Svizzera, Usa e Centro Mondiale del Ciclismo (squadra mista UCI).

La Coppa delle Nazioni U23
Introdotta nel 2007, la Coppa delle Nazioni U23 costituisce un passaggio obbligato per i ciclisti under 23 che desiderano partecipare alle gare loro riservate nei Campionati del mondo di ciclismo su strada. Nel 2015 comprende sei gare ed è riservata alle squadre nazionali a cui, in base ai risultati, sono assegnati dei punti per determinare il numero di posti assegnati a ciascun Paese ai mondiali di Richmond (USA)