La notizia è da far tremare i polsi all’organizzazione, pur perfetta fin qui, della Cycling Sport Promotion; nelle tre gare in programma il 29 e 30 aprile a Taino, piccolo ma accogliente paese in provincia di Varese, parteciperanno circa 500 corridori di 75 squadre tra italiane e straniere: “Il conto è presto fatto – spiega Mario Minervino, presidente di Cycling Sport Promotion che allestirà l’affollatissimo palcoscenico agonistico – al via della gara under 23 parteciperanno circa 200 corridori, alla gara juniores sono iscritti altri 200 corridori e ci aspettiamo circa 100 corridori allievi:un impatto consistente di squadre, corridori e pubblico che però non temiamo. La provincia di Varese può contare su una grande passione e sono tanti i volontari che verranno in auto all’organizzazione, così come sempre si sono dimostrate all’altezza le forze dell’ordine e tutte le amministrazioni comunali coinvolte. Devo dire la verità: sono molto tranquillo. Tutto è molto impegnativo ma alla fine il successo, proprio grazie alla mobilitazione di tanti uomini e donne, è garantito. Siamo abituati alle feste e questa sarà una gran bella festa!”.

Entusiasta il sindaco di Taino, Stefano Ghiringhelli, che sta assicurando grande notorietà al territorio anche grazie al ciclismo e al “Tainenberg” il muro fiammingo diventa simbolo e leggenda del ciclismo varesino: “Eccoci ad un altro grande appuntamento ciclistico – sottolinea Stefano Ghiringhelli – dopo il trofeo Binda donne del 19 marzo, Taino sarà protagonista di una due giorni di grande ciclismo, sabato 29 aprile torna la classica “Corri per la Mamma” arrivata alla 7° edizione, quest’anno sarà una competizione per under 23 uomini nazionale e gara valida per il campionato universitario regionale, domenica 30 aprile invece sarà l’occasione per veder correre sulle nostre strade gli atleti delle categorie juniores e allievi. Di recente un articolo pubblicato dalla Gazzetta dello Sport titolava “Taino cuore per la bici”, ed è proprio così, il nostro paese sta diventando punto di riferimento per gli amanti delle due ruote, il nostro Tainenberg, meta ambita dagli amatori, sarà il protagonista indiscusso della due giorni Tainese, i suoi ciottoli che nel 2015 lanciarono Moscon verso la vittoria sul rettilineo di Angera, aspettano con trepidazione i 500 corridori che in quelle due giornate si daranno battaglia per arrivare per primi in cima al nostro muro di Taino.

Il “luogo dei quattro punti cardinali”, monumento progettato e realizzato dall’artista Giò Pomodoro, farà da cornice a questi due giorni di grande ciclismo. Ringrazio Mario Minervino che con la sua Cycling Sport Promotion ha portato, con qualità ed eleganza, le bellezze di Taino nel mondo. Un grazie di cuore va al suo team, a tutti i volontari che opereranno sul percorso e agli sponsor, senza i quali nulla di tutto questo sarebbe possibile. Taino vi aspetta per un grande week end di ciclismo.” Fondamentale anche il sostegno di Claudio Aldegheri, il signor “da Moreno dove tutto costa meno”: “E’ un uomo eccezionale, che ha una grande passione e tante idee – ha concluso Minervino – lui è un sostegno insostituibile per la Cycling Sport Promotion”. (Foto di Flaviano Ossola)

Programma

Sabato 29 aprile
Taino – Under 23
7° trofeo Corri per la Mamma e trofeo Giuseppe Giucolsi a.m., 3° Coppa dei Laghi trofeo Almar – partenza ore 13.30
Percorso: 9 giri di circuito per un totale di km 151
Arrivo ore 17.00 circa

Domenica 30 aprile
Taino – juniores
7° trofeo Da Moreno – Memorial Ersilio Ferrario – partenza ore 9.00
Percorso: 6 giri di circuito per un totale di km 100
Arrivo ore 11.30 circa

Taino – allievi
7° trofeo Da Moreno – Bruno Aldegheri – partenza ore 14.30
Percorso: 4 giri di circuito per un totale di km 60
Arrivo ore 16.00 circa