La polacca Katarzyna Niewiadoma ha vinto oggi a Cittiglio (VA) il “20° Trofeo A. Binda – Comune di Cittiglio”, gara inserita nel calendario UCI Women’s WorldTour: “Vittoria fantastica quella di oggi; una vittoria davvero speciale. Mi sono ispirata al successo di Vincenzo Nibali alla Milano-Sanremo.”, ha commentato la vincitrice dopo l’arrivo. La Niewiadoma ha conquistato il successo dopo una lunga azione solitaria, iniziata lungo l’ultima salita in programma, la salita di Orino, a meno di dieci chilometri dall’arrivo. Diversi corridori hanno provato a riagganciare la scatenata fuggitrice ma invano. Katarzyna Niewiadoma ha tenuto fino alla fine ed ha conquistato il successo con 23 secondi di vantaggio su un drappello di nove inseguitrici. Al secondo posto si è piazzata Chantal Blaak (Boels Dolmans) mentre al terzo posto si è classificata Marianne Vos (Waowdeals). La prima delle italiane al traguardo è stata Elisa Longo Borghini (Wiggle High5), decima e tra le più tenaci inseguitrici della polacca in fuga.

La gara è stata caratterizzata da una lunga azione di due atlete: Alena Amialiusik (Canyon Sram Racing) e Ane Santesteban Gon (Ale Cipollini). Una volta raggiunto il vantaggio di 50 secondi al loro inseguimento si sono poste le migliori del gruppo. A meno di ventotto chilometri dal traguardo le due fuggitrici sono state raggiunte da Megan Guarnier (Boels Dolmans Cycling Team) e Malgorzata Jasinska (Movistar). Le quattro battistrada, Amialiusik, Santesteban, Guarnier e Jasinska, sono riuscite a scavare un margine di quasi un minuto quando all’arrivo mancavano meno di venti chilometri. A quindici chilometri dal traguardo le prime quattro sono state raggiunte da un gruppetto comprendente Elisa Longo Borghini (Wiggle High5) e Chantal Blaak (Boels Dolmans).

Prima dell’ultima ascesa ad Orino, a dodici chilometri dall’arrivo, in testa sono rimaste in tredici. Scatenata nel finale la polacca Katarzyna Niewiadoma (Canyon) che è scattata con successo quando al traguardo mancavano meno di dieci chilometri. Nel 2018 Katarzyna Niewiadoma si è piazzata seconda alle Strade Bianche. Nel 2017 si è piazzata quinta al campionato del mondo su strada e ha vinto la classifica generale del OVO Energy Women’s Tour. (Foto di Flaviano Ossola)

Ordine d’arrivo:
1) Katarzyna Niewiadoma (Canyon) Km 131 in 3h32’53” alla media di 36,950 Km/h
2) Chantal Blaak (Boels Dolmans) a 23”
3) Marianne Vos (Waodeals)
4) Amanda Spratt (Mitchelton Scott)
5) Alena Amialiusik (Canyon)
6) Pauline Ferrand Prevot (Canyon)
7) Cecile Uttrup Ludwig (Cervelo)
8) Karol Ann Canuel (Boels Dolmans)
9) Lucy Kennedy (Mitchelton Scott)
10) Elisa Longo Borghini (Wiggle High5)