Il salotto buono di Sesto Calende (VA), che affaccia direttamente sul Ticino ed il suo bellissimo ed elegante lungolago, accoglieranno domani sera i protagonisti della Coppa dei Laghi, trofeo Almar, prova di Coppa delle Nazioni Under 23 in programma domenica 31 luglio e che promette scintille e fortissime emozioni. Purtroppo a questa splendida avventura sportiva mancherà una delle squadre più attese, il Marocco, che purtroppo ha dovuto dare forfait a causa dei ritardi nel rilascio dei visti d’ingresso in Italia. Un po’ la stessa sorte toccata anche alla squadra dell’Algeria che sarebbe arrivata in Italia via Francia. Purtroppo le vicende delle scorse settimane legate al terrorismo hanno ripercussioni anche nello sport costretto a rinunciare a due squadre molto interessanti da vedere al confronto con Paesi con una tradizione più antica nel ciclismo. Al momento sono dunque 95 gli iscritti alla competizione in rappresentanza di sedici Paesi.

La gara prenderà avvio da Taino e muoverà a Sesto Calende per la partenza ufficiale. Quindi Angera per un circuito di 37 chilometri tra Taino, Osmate, Comabbio, Mercallo, Oneda, Sesto Calende, da ripetere quattro volte. Infine un ultimo giro più corto per un totale di km 180. Il Tainenberg, lo strappo acciottolato che caratterizza la corsa, sarà affrontato ben cinque volte. Proprio questo tratto ispirò il volo finale di Gianni Moscon che vinse la prima edizione. Domani sera, sabato 30 luglio a Sesto Calende (VA) la presentazione si svolgerà in Piazza Giuseppe Garibaldi. (Foto F.Ossola)

Le squadre saranno presentate in questo ordine:
18.30 LUXEMBOURG
18.33 AUSTRIA
18.36 RUSSIA
18.39 UKRAINA
18.42 ESTONIA
18.45 AUSTRALIA
18.48 SWITZERLAND
18.51 GREAT BRITAIN
18.54 POLAND
18.57 SLOVENIA
19.00 NETHERLANDS
19.03 JAPAN
19.06 GERMANY
19.09 BELGIUM
19.12 FRANCE
19.15 ITALY

PRINCIPALI FAVORITI (a cura di Flaviano Ossola)

- Vincenzo Albanese (Italia): in questa stagione vincitore del “Trofeo Matteotti” (Gara Professionisti 1.1), del “71° Gran Premio della Liberazione di Roma” del “Circuito Valle del Rosco”, della prima tappa del “Giro Alta Austria”, del “Trofeo Edil C” di Collecchio (PR) e del “Trofeo Tempestini Ledo” di La California (LI). Settimo ed ottavo classificato in due frazioni della “Corsa della Pace” (Quarta prova Coppa delle Nazioni).

- Davide Ballerini (Italia): vincitore della “29a Firenze-Empoli”. Nono classificato al “Giro delle Fiandre” (Seconda prova Coppa delle Nazioni), un quarto, un quinto ed un sesto posto al “ZLM – Roompot Tour” (Terza prova Coppa delle Nazioni).

- Oliviero Troia (Italia): vincitore della terza tappa della “Vuelta al Bidasoa” (Spagna), a podio alla “Milano-Busseto” e alla “92a Coppa San Geo”, quarto classificato alla “Parigi-Roubaix Espoirs”, quinto nella prima tappa del “ZLM – Roompot Tour” (Terza prova Coppa delle Nazioni).

- Riccardo Minali (Italia): vincitore del “Trofeo Città di Castelfidardo”, “G.P. Sportivi Sestesi”, “Trofeo Larghi GAM” a Pregnana (MI), “72a Vicenza Bionde”, “101a Popolarissima” a Treviso e “57a Coppa San Bernardino”.

- Filippo Rocchetti (Italia): primo al “62° Trofeo Alcide de Gasperi” di Trento, terzo classificato al Campionato Italiano su strada, sesto al “Gran Premio della Liberazione”.

- Remi Cavagna (Francia): vincitore della quinta tappa della “Volta ao Alentejo” (Portogallo), della prima tappa del “Circuit des Ardennes” (Francia), secondo nella prima tappa ed ottavo nella generale del “ZLM – Roompot Tour” (Terza prova Coppa delle Nazioni), vincitore di una tappa e della classifica finale del “Tour de Berlin” (Germania), primo nella terza tappa e secondo nella graduatoria generale del “Paris-Arras Tour” (Francia), vincitore della terza frazione della “Course de Solidarnosc et des Champions Olympiques” (Polonia).

- Benoit Cosnefroy (Francia): decimo classificato nella prima tappa della “Corsa della Pace” (Quarta prova Coppa delle Nazioni).

- Olivier Wood (Gran Bretagna): quarto classificato nella prima tappa della “Corsa della Pace” (Quarta prova Coppa delle Nazioni).

- Piet Allegaert (Belgio): settimo classificato alla “Paris-Roubaix Espoirs”.

- Benjamin DeClercq (Belgio): sesto classificato nella prima tappa della “Corsa della Pace” (Quarta prova Coppa delle Nazioni).

- Bjorg Lambrecht (Belgio): vincitore della prima tappa e della classifica finale della “Ronde de l’Isard” (Francia), quarto classificato nella graduatoria generale della “Corsa della Pace” (Quarta prova Coppa delle Nazioni), con un successo nella terza tappa ed un settimo posto nella seconda frazione. Sesto e settimo in due tappe del “Giro della Valle d’Aosta” e decimo in classifica generale.

- Alexandr Kulikovskiy (Russia): vincitore della “Minsk Cup” (Bielorussia) e quarto classificato nel “G.P. Minsk”.

- Pavel Sivakov (Russia): vincitore della prima tappa del “Giro della Valle d’Aosta”, secondo nella terza tappa ed ottavo in classifica generale. Quarto classificato in due tappe del “Tour de Berlin” e secondo classificato nella “Liegi-Bastogne-Liegi U23”.

- Pascal Ackermann (Germania): vincitore della terza e della quarta frazione del “Tour de Berlin”, secondo nella prima tappa del “Tour de Normandie”, secondo nella seconda frazione del “Tour of Estonia” e quarto nella classifica generale finale.

- Jonas Bokeloh (Germania): vincitore del “Trofej Umag – Umag Trophy”, secondo classificato nel prologo del “Tour de Berlin” e terzo nella prima tappa.

- Daniel Auer (Austria): vincitore della prima tappa della “Corsa della Pace” (Quarta prova Coppa delle Nazioni) e leader per una giornata. Secondo classificato nella sesta tappa del “Tour of Austria”, terzo classificato al “Trofej Porec – Porec Trophy”.

- Patrick Gamper (Austria): vincitore della sesta tappa del “Tour de Serbia”.

- Nicholas Schultz (Australia): vincitore della settima tappa del “Tour de Bretagne – Trophée des Granitiers” e decimo nella classifica generale. Terzo classificato nella quarta tappa della “Ronde de l’Isard e settimo in classifca. Secondo nella classifica generale finale dell’Oberosterreichrundfahrt.

- Mark Padun (Ukraina): vincitore della seconda tappa del “Giro della Valle d’Aosta – Mont Blanc”, secondo classificato nella quinta tappa e terzo nella classifica generale finale. Secondo classificato al “Giro del Medio Brenta”.