Oggi a Tarzo (TV) la Silca spa, azienda leader mondiale nella produzione di chiavi grezze, ha allestito un interessantissimo incontro con alcuni atleti ciclisti azzurri. Tra questi: Alessandro Ballan, Elisa Longo Borghini, Sofia Bertizzolo, Aessandro Covi oltre al giornalista Luca Gialanella, prima firma della pagina ciclismo della Gazzetta dello Sport. L’occasione è stata offerta dalla presentazione di due squadre giovanili: Atletica Silca Conegliano e Silca Ultralite Triathlon Vittorio Veneto. Non è passata inosservata la presenza numerosa di dirigenti della Cycling Sport Promotion: “Siamo qui in Veneto perché al pomeriggio con i campioni hanno partecipato due cicliste protagoniste alle corse di Cittiglio – ha spiegato il presidente Mario Minervino – sia Sofia Bertizzolo che Elisa Longo Borghini sono entrate da tempo nel cuore di tutti gli sportivi della provincia di Varese. Con noi c’era Stefano Ghiringhelli, sindaco di Taino, cittadina che nel 2017 costituirà un asset importante per le corse della Cycling Sport Promotion. Con moto piacere sottolineo che con i dirigenti della Silca è nato un ottimo rapporto che potrebbe portare interessanti sviluppi nel prossimo futuro. Da qui parte la nostra stagione organizzativa”.

Intanto ieri a Parigi si è riunita l’Associazione internazionale organizzatori corse ciclistiche (Aiocc), Nel corso della riunione sono stati decisi anche i vertici dell’associazione: alla presidenza è stato confermato Christian Prudhomme, vice presidente vicario è stato nominato il direttore dell’area ciclismo di Rcs Sport, Mauro Vegni mentre Mario Minervino, organizzatore del Trofeo Binda e di tante altre gare di successo è stato nominato consigliere: “Sono felice di questa chiamata nell’organismo internazionale che raccoglie tutti i più importanti organizzatori al mondo – ha dichiarato il presidente dalla Cycling Sport Promotion – porterò innanzitutto le istanze del mondo femminile che ha caratteristiche proprie che per certi aspetti lo distinguono dal mondo maschile. Anche la mia molteplice esperienza maturata negli ultimi campionati del mondo in Italia potrà essere utile agli organizzatori per favorire lo sviluppo degli eventi di ciclismo. L’uso della bicicletta è sempre più diffuso e la domanda di ciclismo è in crescita anche in luoghi finora indifferenti. Siamo in un momento storico importante per il movimento a pedali. Movimento nel quale gli organizzatori recitano sempre un ruolo molto importante”. (Foto F. Ossola)