Presentazione in grande stile ieri sera, a Villa Recalcati a Varese, del 20° “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio” gara UCI Women’s WorldTour e del 6° “Trofeo Da Moreno” – Piccolo Trofeo A. Binda – gara di Coppa delle Nazioni per donne junior, in programma domenica 18 marzo con partenza da Taino (VA) ed arrivo a Cittiglio (VA). All’elegante ed affollatissima serata sono intervenuti numerosi rappresentanti delle Istituzioni a conferma del valore degli eventi organizzati dalla Cycling Sport Promotion presieduta da Mario Minervino. I saluti iniziali sono stati portati da Gunnar Vincenzi, presidente della Provincia di Varese: “Ringrazio innanzitutto Mario Minervino per il grande impegno che mette nell’organizzazione di queste manifestazioni. Noi tutti voremmo avere più risorse da destinare ad iniziative come questa che favoriscono l’afflusso del turismo. Lo sport, in particolare il ciclismo, trova in provincia di Varese la sua casa”. Marco Magrini, vice presidente della Provincia di Varese: “Già da presidente della Comunità Montana sostenni subito questa iniziativa. Oggi, come Provincia di Varese, stiamo lavorando per portare avanti lo sviluppo del sistema di piste ciclabili. Visto che c’è una legge nazionale che sostiene questo tipo di infrastruttura noi continuiamo a intrattenere le relazioni con le Amministrazioni interessate perché il ciclismo porta tante risorse ad un territorio così bello come quello di Varese”.

Mario Minervino: ”Sono venti anni che lavoriamo a questi eventi. Ricordo molto bene quando mi chiamò il sindaco di Cittiglio di allora e mi disse che da due anni la corsa non si faceva più e mi invitò a riprendere l’iniziativa. Ci volle un certo coraggio. Ora posso dire di essere orgoglioso per quella scelta. Dall’epoca abbiamo sviluppato la corsa fino a farla dventare internazionale. Oggi come oggi il trofeo Binda è considerata una delle migliori corse al mondo ed è l’orgoglio di un territorio intero. Ricordo bene quando eravamo ai mondiali di Salisburgo e con il sindaco Galliani e Amedeo Colombo chiedemmo di avere in assegnazione la Coppa del Mondo. Oggi ringrazio tutti quelli che ci hanno sostenuto e ci sostengono. Le Istituzioni per noi sono importantissime e spero che non manchi mai il loro appoggio. Nel corso degli anni da Cittiglio abbiamo allargato la sfera di interesse a Taino e siamo felicissimi. Da dieci anni portiamo avanti il progetto “Pedala, Pedala in Sicurezza”. Non so quante migliaia di ragazzi abbiamo formato e quest’anno alla vigilia dedicheremo loro un’attenzione particolare. A Cittiglio verranno tutti i ragazzi del territorio con ogni tipo di bicicletta. Coivolgeremo anche i genitori e poi ci sarà la presentazione delle squadre, quindi premiazioni e fuochi d’artificio. Con grande soddisfazione annuncio che per la prima volta nella storia della corsa il trofeo Alfredo Binda andrà in diretta televisiva su Raisport, per 90 minuti. In questo modo tutto il territorio sarà visibile. Grazie alla FCI, alla Lega Ciclismo, alla RAI e a PMG Sport. Grazie fin d’ora a tutti i miei collaboratori e grazie alle Istituzioni, alle Forze dell’Ordine e ai volontari.

Mauro Cassani, direttore territoriale Ubi Banca: “Ubi ha sempre sostenuto questo evento che è un modo per far conoscere il nostro territorio nel mondo. Ubi è cresciuta negli anni come è cresciuta l’organzzazione di Minervino e dunque noi ci siamo qui a testimoniare questo percorso comune.” Fabrizio Anzani, sindaco di Cittiglio: “Oggi è bellissimo vedere quanti amministratori sono presenti qui e questo dà la misura del successo dell’organizzazione del trofeo Alfredo Binda. Tutta la comunità è grata alla Cycling Sport Promotion per questa iniziativa che ricorda il nostro concittadino Alfredo Binda che ha rappresentato l‘Italia nel mondo. Sono grato a Minervino perché l’evento porta in alto le donne; insieme stiamo realizzando un bel progetto di promozione del ciclismo femminile e dunque della figura della donna. Oggi il successo è garantito da alcuni sponsor e dal comune di Cittiglio. Ma d’ora in poi dobbiamo trovarci dopo la gara per mettere insieme tutte le Istituzioni interessate per portare avanti questo format e portare avanti l’intero territorio.”

Stefano Ghiringhelli, sindaco di Taino: “Taino è entrato nel giro del ciclismo tre anni fa. L’impegno che mettiamo in questo evento è diretto alla promozione del territorio che deve essere aiutato e deve essere fatto conoscere all’esterno. Taino è un nel comprensorio del Lago Maggiore che è magnifico e possiamo fare tanto per promuovere il suo bellissimo scenario. L’obiettivo di promozione è raggiunto se guardiamo a questa sala. Questa è la direzione giusta perché non vedo in futuro la possibilità di una nuova rivoluzione industriale. In Italia noi dobbiamo giocare la carta del nostro magnifico territorio”. Rocco Marcheggiano, vice presidente della Federazione Ciclistica Italiana: “Questa è la migliore manifestazione in Europa. La correttezza e l’accuratezza che usa Mario Minervino nell’organizzazione dell’evento non ha eguali. La manifestazione porta anche lustro alla Federazione Ciclistica Italiana.”

Giorgio Piccolo, presidente della Comunità Montana Valli del Verbano: “Un avvenimento importantissimo per Varere e per il territorio delle Valli del Verbano attraverso il quale possiamo far conoscere i prodotti ticpici e le bellezze del territorio. Questo è un evento molto inclusivo. La Comunità Montana è la culla dello sport a due ruote per cui è naturale che tutta la popolazione avverta l’importanza dell’evento. Colgo l’invito del sindaco di Cittiglio di fare rete e mettere le energie di tutti nel sostegno alla gara. Mi coimplimento con il lavoro fatto dagli uomini e dalle donne di Minervino”. Davide Bardelli, direttore tecnico della gara: “Il percorso è molto spettacolare, con la salita di Orino che molto probabilmente come sempre deciderà il risultato finale. Alla gara delle elite abbiamo invitato 24 squadre, il massimo possibile. Di queste 24, ben 14 sono tra le prime 15 del ranking internazionale. Il resto lo abbiamo selezionato in base ai valori sportivi e presenza anche della squadra junior e poi tutte le squadre italiane. Tra le junior il lavoro è stato più che impegnativo; abbiamo avuto più di 50 richieste perché la gara ha una risonanza mondiale. Abbiamo ricevuto pressioni da tutta Europa e la scelta è stata molto difficile. Abbiamo 30 squadre; nessun’altro evento ne ha così tante. La maggioranza sono straniere, 12 nazionali e 4 di club. Avremo uno spettacolo eccezionale visto il livello altissimo di partecipazione”.

Cordiano Dagnoni, presidente del Comitato Regionale Lombardo FCI: “il trofeo Binda è un po’ la Milano-Sanremo del ciclismo femminile. Questo è un territorio al quale teniamo particolarmente. Saremo tutto sulle strade della Valcuvia domenica 18 marzo.” Mario Minervino. Mario Minervino: “Infine ringrazio tutti, a partire dalla Camera di Commercio. Posso confermarvi che saranno centinaia le persone che alloggeranno in quei giorni in 13 strutture. Un altro grazie alla Regione Lombardia. Vorrei vedervi tutti anche aTaino e Cittiglio domenica 18 marzo. Grazie a tutti quelli che, a qualsiasi titolo, ci aiutano. Quel giorno saranno in 500 a lavorare per la sicurezza dell’evento. Sarà merito anche loro se il trofeo Binda avrà successo.” (Foto di Flaviano Ossola)