Dopo il grande successo delle ultime stagioni la Cycling Sport Promotion, società organizzatrice del Trofeo Alfredo Binda, conferma il proprio impegno nel programma ambientale UCI ReCycling, che sarà così presente a Cittiglio per il quarto anno consecutivo. Partendo dalle istituzioni, hanno confermato il loro patrocinio al progetto “ReCycling”: Commissione Europea, Provincia di Varese, Comune di Cittiglio, Comunità Montata Valli del Verbano, GAL dei Laghi e della Montagna, GAL delle Valli del Luinese, Comune di Camerota e Parco Nazionale del Cilento A questi si è aggiunto IMG_9187anche EXPO 2015, l’esposizione mondiale milanese che avrà come tema centrale quello dell’alimentazione e della valorizzazione dei prodotti locali. Per onorare al meglio l’impegno verso l’ambiente nel 2015 è stato deciso di sostenere le proposte avanzate dal Comune di Cittiglio in materia di salvaguardia e tutela della natura. La località d’arrivo della Coppa del Mondo si è infatti attrezzata, prendendo anche spunto da quanto proposto dalla CSP nel corso di questi tre anni di adesione al programma ReCycling, con l’installazione di alcuni posaceneri ecologici volti ad incentivare i fumatori a non gettare mozziconi di sigaretta a terra. Un importante lavoro è stato svolto anche nella promozione della nuova pista ciclabile, grazie alla creazione di un parco giochi per bambini e di mappe turistiche. Come sempre l’attenzione della CSP è rivolta alla promozione delle piste ciclabili presenti sul nostro territorio con l’installazione dei pannelli promozionali inerenti alle corse da noi organizzate all’imbocco della ciclabile Laveno Mombello-Cittiglio, che unisce idealmente le due località regine del Trofeo Binda. Per quanto riguarda la salvaguardia dell’ambiente, nei giorni di gara saranno allestiti punti di raccolta differenziata dei rifiuti nelle aree di maggior flusso (partenza a Laveno Mombello, arrivo a Cittiglio, villaggio commerciale, parcheggio squadre, segreteria e sala stampa) e all’interno della zona di rifornimento (Green Zone) destinata alle atlete, che quest’anno sarà curata dai volontari dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani Donatori di Sangue). Le corrette informazioni sull’uso della Green Zone verranno date alle atlete mediante un apposito comunicato inserito nel materiale informativo della gara e verranno comunicate anche ai direttori sportivi nel corso della riunione tecnica di sabato pomeriggio a Cittiglio. A testimoniare il totale coinvolgimento della società organizzatrice della prova italiana di Coppa del Mondo di ciclismo femminile, tutte le guide tecniche sono state stampate su speciale carta sbiancata senza cloro (FSA) e con inchiostri a base vegetale. Inoltre è stata richiesta all’ENEL (Ente nazionale energia elettrica) una fornitura di energia Foto (414)”pulita” a basso impatto ambientale. Per agevolare l’economia rurale della provincia di Varese quest’anno saranno ben due le formazioni iscritte al Trofeo Binda che saranno ospitate presso l’agriturismo “La Betulla” di Brezzo di Bedero, dal quale potranno godere di un fantastico scenario sul Lago Maggiore. Anche quest’anno la Cycling Sport Promotion si avvarrà di oltre 500 metri di striscioni in TNT ecologici, ricavati dal riciclaggio di bottiglie di plastica PET. Altresì, tutti i volontari predisposti al montaggio dei pannelli e degli striscioni saranno dotati di un’apposita sacca con il marchio “ReCycling” al cui interno porre gli scarti delle fascette in plastica usate per il fissaggio delle strutture. Il programma UCI ReCycling è stato sviluppato abbondantemente anche nelle scuole, con la distribuzione di un volantino specifico e la messa in scena di un apposito videoclip, con protagonista la nostra mascotte “Gianbattista Ciclista Ecologista” che ha riscosso grande successo tra i più piccoli. Il video è visionabile sulla nostra pagina YouTube. Sono stati inoltre riproposti alcuni interessanti gadgets come borracce promozionali in materiale biodegradabile, da regalare ai bambini nel corso del “progetto scuole” e l’immancabile bidoncino porta-penne “UCI ReCycling” ed il nuovissimo blocchetto per appunti “UCI ReCycling” in carta e cartone riciclato, che verranno donati alle atlete, ai vip ed alle autorità. Durante i giorni di gara, in segreteria verranno usate penne con fusto in cartone riciclato e inchiostro vegetale, oltre all’insostituibile carta riciclata, con cui anche questi documenti sono stati stampati. Sui nostri comunicati stampa spicca inoltre il marchio “Think before you print”, in modo da sensibilizzare il lettore alla possibilità di non stampare documenti inutilmente. Il nostro piano di sicurezza è stato avallato anche quest’anno a pieni voti dalla Questura di Varese, mentre la Prefettura ha predisposto la chiusura delle strade per il giorno di gara. Le strade verranno frecciate una settimana prima della manifestazione per favorire gli allenamenti delle atlete. Verranno inoltre predisposti percorsi alternativi per il traffico veicolare e due PPO per regolare il traffico in ingresso a Laveno Mombello e Cittiglio.

Iniziative Ambientali Comune di Cittiglio 2014

GESTIONE RIFIUTI URBANI
Il problema dello smaltimento dei rifiuti si fa sempre più pressante, soprattutto per quanto riguarda i costi di smaltimento. Occorre pertanto la collaborazione di tutti per limitare, se non addirittura ridurre, tali costi che poi si traducono sulle tariffe applicate ad ogni singola utenza. Come fare e cosa fare? In primo luogo occorre arginare la produzione dei rifiuti, ad esempio privilegiando gli acquisti di prodotti che limitano al massimo l’impiego di imballi, soprattutto non biodegradabili e/o riciclabili ma questo non sempre è di facile applicazione. L’aspetto sul quale possiamo tutti intervenire da subito è la differenziazione al momento di conferire il rifiuto nell’apposito sacco: in particolare la plastica, il vetro e le lattine, la carta, la frazione umida ma anche i farmaci, le pile esaurite, l’olio esausto separando quello della cucina da quello minerale, i metalli, gli indumenti, i prodotti elettronici ed elettrici e quelli ingombranti (mobili, elettrodomestici, ecc.), gli scarti verdi nonché i rifiuti tossici (vernici, solventi, detergenti, ecc). Questo perché differenziare correttamente i rifiuti significa consentire lo smaltimento ai centri appropriati con conseguente riduzione di quanto inserito nel “sacco viola” che notoriamente va a finire o in discarica o smaltito negli inceneritori. Inoltre va considerato che alcune tipologie di materiali, quali ad esempio la plastica, il vetro e la carta, vengono vendute in quanto riciclabili; quindi non avremo un costo per lo smaltimento, bensì un ricavo, voce attiva nel bilancio economico della gestione dei rifiuti. L’obiettivo minimo da raggiungere per il riciclo ed il recupero dei rifiuti, indicati dalla Legge Regionale e dal Piano Provinciale è definito in almeno il 65% di differenziazione con parallela riduzione dei rifiuti del 3%. La Comunità Montana, alla quale è stato affidato l’appalto del servizio a livello comunitario, ha predisposto e distribuito a tutti un opuscolo illustrativo molto chiaro ed esaustivo sull’argomento che Vi raccomandiamo di consultare con la massima attenzione. Appare evidente e comprensibile che differenziare correttamente è anche un interesse per tutti. In conclusione ciascuno di noi deve avere sempre ben presente le “4R che fanno bene all’ambiente (ed anche al portafoglio)”: RIDURRE, RIUTILIZZARE, RECUPERARE E RICICLARE.

NUOVO PARCO GIOCHI
E’ nato un nuovo parco Giochi, chiamato “Stì Park”, composto da un campo da calcetto, ping pong, una teleferica e attrezzi esterni da palestra. Il prossimo anno sono in previsione degli ulteriori attrezzi per un percorso vita e un tappeto elastico. In cambio dell’utilizzo di un reliquato stradale in via per Mombello, la Ditta Agrilaghi ha posizionato lungo la pista ciclo-perdonale delle panchine in pietra e dei tavolini nell’area attrezzata in sostituzione del pagamento del canone per l’utilizzo di un’area comunale, mentre altre panchine sono state donate dall’azienda Monti Arreda alla quale rivolgiamo un sentito ringraziamento. Infine è stato illuminato un tratto della pista ciclo-pedonale tramite piastrelle a risparmio energetico e utilizzo dell’energia solare. Per il prossimo anno si ha intenzione, bilancio permettendo, di completare l’intero tratto, anche grazie alla campagna ”Adotta una Foto Parco giochi 2mattonella” (vedi articolo).

MAPPE DELLA PISTA CICLO-PEDONALE
Sono state posizionate 4 mappe della pista ciclo-pedonale in alcuni punti strategici del paese (stazione ed accessi alla pista) al fine di individuare i servizi legati alla pista stessa.

POSACENERI ECOLOGICI
Sono stati posizionati 5 posaceneri grandi a terra e 5 posaceneri piccoli su pali e sostegni esistenti, finalizzati ad educare i fumatori affinché non gettino a terra i mozziconi e rispettino così l’ambiente in cui si vive.

PERCORSO VITA ALLA PISTA CICLO-PEDONALE
Vicino al nuovo parco giochi, si ha intenzione di inserire nuovi giochi, come ad esempio alcuni attrezzi per il percorso vita e un tappeto elastico. Se ci fosse la possibilità di prendere in affitto alcuni terreni limitrofi, si potrebbe avere più spazio a disposizione per un chiosco con musica per i nostri giovani. Il divertimento setrale raggiungibile a piedi !!!

CAMPAGNA PER IL RISPARMIO ENERGETICO E L’ILLUMINAZIONE URBANA ECOSOSTENIBILE DA FONTE RINNOVABILE (ENERGIA SOLARE)
“Dare LUCE al futuro” è il titolo del progetto per adottare una mattonella solare “Geco Circle” (con dedica personalizzata) per la nuova pista ciclabile In collaborazione con Genesi Luce Srl. L’Amministrazione Comunale ed il Sindaco Dott. Fabrizio Anzani hanno pensato di coinvolgere la popolazione e le scuole del Comune nel progetto di adozione di un nuovo tratto di pista ciclo-pedonale che contribuirà a rendere piu’ fruibile il territorio con una innovazione tecnologica dall’alto contenuto educativo per il messaggio rivolto al risparmio energetico e alla salvaguardia dell’ambiente. Il progetto prevede la continuazione dell’opera mediante l’adozione da parte dei singoli cittadini di un modulo Geco Circle già posato a luglio su un tratto sperimentale della pista ciclo-pedonale. I cittadini possono personalizzare la mattonella dedicandola ad una persona a cui vogliono bene e che ama la natura. Sono stati creati 3 modelli personalizzati:
a: dedicata a: fidanzata/o, moglie, marito, amico, amica
b: dedicata a: Mamma, Papà, Nonna, Nonno
c: dedicata a: chiunque vi faccia piacere
Il costo della singola mattonella solare con dedica è di 99 euro. I cittadini interessati possono sottoscrivere l’adozione mediante un’apposita cartolina che sarà distribuita nelle scuole oppure rivolgendosi agli uffici comunali. Il versamento può essere effettuato tramite conto corrente postale precompilato.

CASA DELL’ACQUA
Sarà installata presso il Piazzale De Peri la casa dell’acqua: un punto di erogazione di acqua potabile, liscia e gassata, che costerà rispettivamente 0,05 €/litro ed 0,10 €/litro, mentre il costo della tessera ricaricabile sarà pari ad € 2,50. L’Amministrazione Comunale ha deciso di incentivare il consumo dell’acqua pubblica un stallando la Casa dell’acqua che eroga acqua microfiltrata naturale fredda o frizzante. E’ una fontana pubblica che promuove l’acqua dell’acquedotto esaltandone le caratteristiche di qualità e di sicurezza. Il sistema di microfiltrazione elimina l’eccesso di cloro ed altre impurità eventualmente presenti nell’acqua, ne migliora le caratteristiche organolettiche, l’odore, il sapore naturale, la trasparenza e mantiene il più equilibrato contenuto di Sali minerali. Ai fini della sicurezza, una speciale lampada a raggi ultravioletti, sterilizza l’acqua prima dell’erogazione. L’acqua microfiltrata dunque è più gustosa da bere e adatta per cucinare perché esalta e rende più definiti i sapori degli alimenti. Inoltre, come lo era in passato, la casetta può divenire un punto che favorisce l’aggregazione e la socialità, valori importanti della tradizione valorizzati da una fontana contemporanea che fa uso delle moderne tecnologie per l’acqua. La Casa dell’acqua pone inoltre un’attenzione particolare all’ambiente perché utilizza tutte le nuove risorse a disposizione per risparmiare energia e ridurre la produzione di rifiuti plastici con i conseguenti problemi di smaltimento. I vantaggi di sostegno di una nuova politica di sviluppo sostenibile sono immediati. Il 65% dell’acqua venduta è in contenitori di plastica ed ogni anno finiscono tra i rifiuti 320-350 mila tonnellate di contenitori in PET. Il consorzio che si occupa del recupero degli imballaggi in plastica ne ricicla 124 mila, il 34%. L’impatto ambientale dell’acqua in bottiglia è ancora più alto se si considera che l’82% della stessa si sposta in tutta Italia lungo l’asse autostradale.