Come sempre la festa di fine d’anno dei volontari della Cycling Sport Promotion si rivela l’occasione per guardare al passato e progettare il futuro. Chiuso il 2019, caratterizzato dai successi organizzativi del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e del trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Binda, molto apprezzati dall’Unione Ciclistica Internazionale, dai corridori e dal territorio, si guarda al 2020 che sarà all’insegna della nuova località di partenza dei due eventi: Cocquio Trevisago, poco distante da Cittiglio che si conferma caposaldo degli eventi organizzati dalla società sportiva presieduta da Mario Minervino: “Sì, quest’anno è stato particolarmente significativo per le due corse che l’UCI indica sempre come un modello da imitare – spiega Minervino – oggi ad Aigle, in occasione de seminario dedicato al ciclismo femminile – ribadiremo le prerogative del movimento ciclistico femminile anche dal punto di vista organizzativo. Nel 2020 da Taino sposteremo la partenza a Cocquio Trevisago per continuare a premiare quanto più possibile tutta la provincia di Varese che si dimostra sempre molto entusiasta con le nostre corse. Il ciclismo femminile aggiunge ancora più fascino ad un territorio bellissimo, che ha dato natali a grandi campioni e che sta divenendo sempre più pedalabile. Tanti studi e ricerche dimostrano quanto sia importante il ciclismo per lo sviluppo e la crescita dell’economia locale e i nostri due eventi stanno proprio a richiamare l’attenzione sulle opportunità offerte dal ciclismo”.

Nei giorni scorsi dirigenti e collaboratori della Cycling Sport Promotion, presso l’accogliente hotel Cristallo di Cittiglio (VA), hanno condiviso questi valori con le autorità in occasione dei tradizionali auguri di Natale: “Ormai si tratta di una simpatica tradizione d’inizio dicembre – ha aggiunto Minervino – che ci consente di salutare i volontari e le associazioni che ci aiutano nell’organizzazione delle due gare, un vero esercito di persone che garantiscono la sicurezza di corridori e pubblico, dagli Alpini, alla Protezione Civile, alle Pro Loco”. Fabrizio Anzani, sindaco di Cittiglio, ha fatto gli onori di casa di una platea vastissima. Partecipe della serata anche Stefano Ghiringhelli, sindaco di Taino, che ha testimoniato quanto in questi anni il ciclismo sia stato un importante traino per la crescita del turismo nel piccolo centro da lui amministrato. (Foto di Flaviano Ossola)